FTAOnline
Home :: Approfondimenti :: Accensione riscaldamento 2022: tutte le date per ogni città

Accensione riscaldamento 2022: tutte le date per ogni città

di Miriam Ferraripubblicato:
Argomenti

Il decreto del MITE ha fissato le regole per l’accensione del riscaldamento in tutta Italia: sono state fissate anche le date a partire dalle quali si potranno accendere i termosifoni. Ecco il calendario per ogni città e Regione.

Tabella dei Contenuti

La crisi energetica, il prezzo del gas e altre variabili hanno spinto il Governo ad adottare nuove regole e nuovi provvedimenti in merito all’accensione del riscaldamento per l’inverno 2022/2023: le temperature elevate rispetto alle medie del periodo hanno permesso di posticipare di alcune settimane l’accensione dei termosifoni in tutta Italia.

È stato dunque stabilito il calendario con tutte le date di accensione e spegnimento dei termosifoni in base a 6 diverse zone climatiche: si parte dal mese di novembre, ovviamente dapprima nelle città più fredde e poi nel resto della penisola.

Ecco quindi tutte le date di accensione e spegnimento del riscaldamento da segnare sul calendario, da quando possiamo accendere il termosifone e cosa prevede il piano per l’autunno con limiti a temperature e orari.

Da quando si può accendere il riscaldamento 2022?

Nonostante le temperature siano rimaste ben oltre le medie stagionali per tutto il mese di ottobre, si avvicina la data di accensione del riscaldamento, per lo meno nelle Regioni e nelle città che si trovano in zone più fredde.

La prima cosa da sapere prima ancora di conoscere il calendario con le date di accensione dei termosifoni, è la suddivisione dell’Italia in 6 zone climatiche, in base alla legge numero 10 del 1991 e al decreto del Presidente della Repubblica numero 412 del 1993.

Come si può vedere nell’immagine di seguito, ogni Regione italiana è stata inserita in una zona climatica in base alle temperature medie stagionali e ad altri fattori.

Nella zona F, che è la più fredda - per esempio - sono state inserite le città di Trento e Belluno, ma anche l'intero arco alpino, per il quale non vi saranno limitazioni orarie per l'accensione dei caloriferi.

Le città inserite nella zona A, che è la più calda - invece - potranno accendere i termosifoni soltanto per 5 ore al giorno. Sono incluse in tale zona climatica le isole di Linosa, Lampedusa, Empedocle.

Accensione riscaldamento 2022: date per ogni Regione e città

Arriviamo quindi alla definizione delle date e del calendario per l’accensione del riscaldamento 2022: si parte già dal mese di novembre, poiché alcune ordinanze hanno modificato le date stabilite dal Ministero.

A Milano, Torino, Mantova, Brescia e Voghera, per esempio, l'accensione del riscaldamento è stata posticipata al 3 novembre 2022 nelle abitazioni private e dal 7 novembre 2022 negli uffici pubblici. A Pavia, invece, si parte dal 4 novembre 2022; mentre a Ravenna si parte dal 6 novembre 2022.

Anche a Vigevano, Bologna, Modena, Rimini e Reggio Emilia si potranno accendere i termosifoni a partire dal 7 novembre 2022.

Ecco una tabella riassuntiva con tutte le date da ricordare, salvo eventuali posticipi e ordinanze locali da verificare.

ZONA CLIMATICA

PERIODO ACCENSIONE-SPEGNIMENTO

ORARIO

ZONA F (Trento e zone alpine)

Nessun limite

Nessun limite

ZONA E (Milano, Torino, ecc.)

22 ottobre – 07 aprile

13 ore al giorno

ZONA D (Roma, Pescara, ecc.)

08 novembre – 07 aprile

11 ore al giorno

ZONA C (Napoli, Caserta, ecc.)

22 novembre – 23 marzo

9 ore al giorno

ZONA B (Palermo, Trapani, ecc.)

08 dicembre – 23 marzo

7 ore al giorno

ZONA A (Lampedusa, Sud e Isole)

08 dicembre – 07 marzo

5 ore al giorno

Nello specifico, riportiamo le città che ricadono nelle singole zone climatiche per una maggiore comprensione.

Città

ZONA A

isole di Linosa e Lampedusa e Porto Empedocle.

ZONA B

Agrigento, Catania, Crotone, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Siracusa e Trapani. 

ZONA C

la fascia adriatica nord e le province di Bari, Benevento, Brindisi, Cagliari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Imperia, Latina, Lecce, Napoli, Oristano, Ragusa, Salerno, Sassari e Taranto.

ZONA D

Avellino, Ancona, Ascoli Piceno, Caltanissetta, Chieti, Forlì, Firenze, Genova, Grosseto, Isernia, Livorno e Lucca. Comprende inoltre Macerata, Massa Carrara, Foggia, Matera, Nuoro, Pesaro, Pisa, Pistoia, Prato, Pescara, Roma, Siena, Terni, Teramo, Vibo Valentia e Viterbo

ZONA E

Alessandria, Aosta, Asti, Bergamo, Biella, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Novara, Padova, Pavia, Sondrio, Torino, Varese, Verbania, Vercelli e Bologna, Bolzano, Ferrara, Gorizia, Modena, Parma, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini e Rovigo, Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Verona, Vicenza, Arezzo, Perugia, Frosinone, Rieti, Campobasso, Enna, L’Aquila e Potenza.

ZONA F

Trento, Belluno, Como

Riscaldamento: temperature, orari di accensione e spegnimento: le regole

In base alle differenti zone climatiche, il decreto del MITE ha fissato anche ulteriori regole da rispettare per quanto riguarda le temperature del riscaldamento: ci sono dei massimi che non si possono oltrepassare per non incorrere in sanzioni.

Dunque, mentre nelle zone più fredde sarà concesso un orario di accensione senza alcun limite, nelle zone climatiche più calde sarà necessario mantenere i termosifoni per un numero di ore limitato ogni giorno.

È importante sapere anche che le temperature massime – in tutta Italia – non potranno superare i 19 gradi nelle abitazioni private, negli uffici, nei negozi. Sono ammessi uno o due gradi di tolleranza.

In tal modo si potranno risparmiare circa 2,6 miliardi di metri cubi di gas nelle abitazioni, e oltre 60 milioni di metri cubi nei negozi.

Sono esenti da qualsiasi limitazione, invece, gli ospedali, le case di riposo, ma anche le scuole, le piscine, le saune e le attività industriali e artigianali per le quali sono previste delle deroghe.

Programma dei video

« dicembre 2022»
lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy