Anima, +5,53% in avvio di ottava

Anima, +5,53% in avvio di ottava. Anima Holding ha guadagnato lunedì il 5,53% a 4,636 euro (massimo intraday a 4,698). La raccolta netta di risparmio gestito (escluse le deleghe assicurative di Ramo I) del Gruppo Anima nel mese di maggio 2021 è stata positiva per circa 394 milioni di euro. A fine maggio le masse gestite complessive del Gruppo Anima si attestano a oltre 195 miliardi di euro, in incremento di circa 15 miliardi di euro rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. “Anche a maggio è proseguito il buon andamento complessivo della raccolta di risparmio gestito del Gruppo Anima. Per i prossimi mesi l’outlook è sicuramente positivo grazie al continuo miglioramento della componente retail e a nuovi mandati che prevediamo di avviare nel segmento istituzionale”, ha commentato Alessandro Melzi d’Eril, Amministratore Delegato di Anima Holding. I massimi di giornata di area 4,70 si collocano al di sopra del picco del 17 marzo a 4,68 euro, una resistenza che era già stata testata senza successo il 19 maggio. Il titolo dovrà ora superare quota 4,82, lato alto del gap ribassista del 24 febbraio 2020, per potere ambire al test del picco del 20 febbraio 2020 a 4,97 euro. In caso di rottura anche di quella resistenza il target si sposterebbe a 5,70, 50% di ritracciamento del ribasso dal top di agosto 2015. Un eventuale rientro al di sotto di 4,65 metterebbe in discussione il segnale di forza appena inviato facendo temere cali nuovamente in area 4,30 euro.