Bonus in scadenza nel 2021: attento a non perderli!

Il Governo ha deciso di prorogare alcuni bonus al 2022, mentre altri sono in scadenza al 31 dicembre 2021. Se non vuoi perderti le detrazioni e le agevolazioni di quest’anno, affrettati e cogli al volo i bonus che terminano tra qualche settimana!

Non parliamo solo dei bonus per la casa, ovvero del bonus doccia e rubinetti, ma anche di numerosi bonus famiglia che a causa dell’introduzione del nuovo assegno unico e universale 2022 andranno a sparire. Premio alla nascita, assegno di natalità e bonus nido: queste sono solo alcune delle misure che non si potranno più richiedere nel 2022.

E ancora: al 31 dicembre 2021 è in scadenza il bonus vacanze, mentre per il bonus terme la data è aperta, ma con un limite. Quali sono i bonus in scadenza nel 2021 e come si possono sfruttare?

Bonus famiglia in scadenza: come sfruttarli entro il 2021

Partiamo subito con i bonus famiglia che sono in scadenza al 31 dicembre 2021: si tratta di alcune misure che verranno inserite nel nuovo assegno universale.

Il premio alla nascita, per esempio, consiste in un bonus erogato per una sola volta, per un valore fisso di 800 euro, a prescindere dal reddito familiare. Il bonus si può richiedere dopo la nascita del figlio (a partire dall’ottavo mese di gravidanza), oppure in seguito all’adozione o all’affidamento. È possibile inoltrare la richiesta all’INPS fino a un anno dopo la nascita o l’ingresso in famiglia del bambino. Il bonus si potrà richiedere solo fino al 31 dicembre 2021.

Il bonus bebè (o assegno di natalità), invece, è un bonus destinato alle mamme che hanno messo al mondo un bambino nell’arco dell’ultimo anno, lo hanno preso in adozione o in affidamento. Il bonus consiste in una somma di denaro corrisposta mensilmente e variabile al variare dell’ISEE: si può ottenere un assegno da 80, 120 o 160 euro al mese. Anche questa agevolazione, però, è in scadenza alla fine del 2021.

Il bonus nido, infine, permette alle famiglie di ottenere un assegno mensile per coprire le rette scolastiche del bambino nei suoi primi tre anni di vita. Anche in questo caso l’incentivo varia al variare dell’ISEE, ma per le richieste è bene affrettarsi: il bonus nido scade al 31 dicembre 2021!

Assegno unico e Assegni familiari: scadenza nel 2021?

Con l’arrivo del nuovo assegno universale 2022, anche l’assegno unico 2021 e gli assegni familiari sarebbero dovuti scadere alla fine di quest’anno. Tuttavia, la proroga dell’erogazione del nuovo bonus per i figli fino a 21 anni, ha fatto slittare anche le scadenza degli altri bonus famiglia.

Come stabilito dal Governo, l’assegno universale 2022 si potrà richiedere da gennaio, ma verrà erogato solo dal mese di marzo. Per non lasciare scoperti questi due mesi, quindi, resteranno in vigore alcuni dei bonus attualmente disponibili.

L’assegno unico per i figli fino a 18 anni, quindi, si potrà ottenere fino a febbraio 2022, così come le detrazioni per i figli a carico per i lavoratori autonomi o gli assegni familiari per i lavoratori dipendenti. Dal mese di marzo 2022, invece, anche queste misure verranno inglobate nell’assegno universale.

Bonus casa in scadenza nel 2021: idrico, acqua potabile,

Passiamo ora ai bonus per la casa che sono in scadenza nel 2021. La Manovra, in realtà, ha prorogato un bel gruppo di bonus inseriti nel pacchetto di ristrutturazione casa: bonus facciate, bonus mobili, bonus verde… Quali restano esclusi?

Uno degli esclusi dal Governo per il 2022 è il bonus idrico, chiamato anche bonus rubinetti. L’agevolazione – prevista dalla Legge di Bilancio 2021 – ha trovato attuazione solo nell’ultimo periodo dell’anno e non è prevista la proroga al 2022. Come funziona il bonus idrico?

Per le spese legate a interventi di installazione e posa di vasi sanitari con scarico ridotto, rubinetteria per bagno e cucina, soffioni o colonne doccia, è possibile ottenere un rimborso pari a 1.000 euro senza ISEE. Le spese devono essere sostenute entro il 31 dicembre 2021, mentre la richiesta del bonus andrà fatta sull’apposita piattaforma da gennaio 2022.

Bonus vacanze in scadenza al 31 dicembre 2021: come sfruttarlo?

Anche il bonus vacanze è in scadenza al 31 dicembre 2021: per sfruttare il voucher ottenuto, quindi, ci sarà tempo fino a Capodanno. Ma come funziona il bonus vacanze e in che cosa consiste?

Introdotto dal decreto Rilancio, il bonus vacanze ha sostenuto il settore turistico alberghiero nel corso della pandemia. I cittadini italiani con un ISEE inferiore a 40 mila euro hanno potuto richiedere e ottenere un voucher da spendere presso una delle strutture aderenti: le domande erano da presentare entro il 31 dicembre 2020.

Il voucher vacanze consente di ottenere uno sconto dell’80% sulla prenotazione di un soggiorno presso una struttura aderente, fino a un massimo di 500 euro, mentre il restante 20% del bonus va fruito nella dichiarazione dei redditi. Dal mese di luglio, inoltre, è possibile sfruttare il credito vacanze anche direttamente nelle agenzie di viaggio o per acquistare pacchetti turistici.

Diverso è invece il bonus terme, per il quale sono a disposizione 200 euro da spendere presso la struttura termale nella quale è stata effettuata la prenotazione. Il bonus può essere utilizzato fino a 60 giorni dalla conferma di avvenuta prenotazione.

Bonus spesa in scadenza nel 2021: come ottenerli per Natale

Infine, anche i bonus spesa di Natale sono in scadenza al 31 dicembre 2021. In realtà, in molti Comuni non si possono più richiedere, ma le erogazioni sono possibili fino alla fine dell’anno. Anche per questo motivo si è parlato di bonus natalizio da 1.400 euro per le famiglie.

I buoni spesa permettono di acquistare prodotti di prima necessità o generi alimentari, e spettano solo alle famiglie che si trovano in difficoltà economica.

Ciascun Comune prevede dei requisiti e degli importi differenti: per conoscere i dettagli è opportuno consultare il bando del proprio Comune di residenza.

FTAOnline News

Photo: https://pixabay.com/it/photos/sorpreso-donna-ritratto-scioccato-6390054/