Investire oggi: i migliori buoni fruttiferi postali! Valgono l’investimento?

Chi è alla ricerca di un investimento sicuro e vuole dormire serenamente la notte, senza doversi preoccupare del destino dei propri risparmi, non può non guardare ai buoni fruttiferi postali. Conviene investire oggi?

Stiamo parlando di un prodotto di investimento che ha una lunga storia alle spalle e che anche in passato ha riscosso tanto successo per via di alcune sue caratteristiche che lo rendono unico.

Buoni fruttiferi postali: cosa sono?

I buoni fruttiferi postali rientrano nel cosiddetto "risparmio postale" e sono particolarmente adatti a chi cerca un investimento sicuro, presentandosi come un'alternativa molto valida alla liquidità parcheggiata sul conto corrente.

I soldi fermi sul conto infatti non rendono assolutamente nulla, anzi finiscono per subire alcune perdite per vari motivi, tra cui quello dell'erosione legata all'inflazione. 

Buoni fruttiferi postali: i punti di forza! Perché conviene investire oggi?

Diversi sono i punti di forza dei Buoni fruttiferi postali che si caratterizzano in primis per la sicurezza che offrono all'investitore, motivo per cui sono tanto richiesti dagli italiani. 

I BFP, infatti, sono emessi da Cassa Depositi e Prestiti, garantiti dallo Stato italiano e distribuiti da Poste Italiane.

Chi sottoscrive quindi questo tipo di prodotto ha la certezza di ricevere sempre indietro il capitale investito, visto che uno scenario di questo tipo non si materializzerebbe solo in caso di fallimento dello Stato, evento alquanto remoto, anche se escludibile a priori.

Un altro grande vantaggio dei buoni fruttiferi postali è legato ai costi, visto che il prodotto non prevede spese di sottoscrizione e di rimborso, salvo gli oneri fiscali.

Uno dei punti di forza riguarda proprio la fiscalità, visto che il prodotto beneficia di una tassazione agevolata al 12,5%, al pari di quella applicata ai titoli di Stato.

Rispetto ad altri strumenti finanziari, cui viene applicato un prelievo del 26% sulle plusvalenze, nel caso dei buoni fruttiferi postali c'è un'erosione decisamente più contenuta dei guadagni realizzati.

In passato addirittura era prevista l'esenzione da qualsiasi ritenuta fiscale e questo vantaggio è stato mantenuto per i buoni emessi fino al 20 settembre 1986.

Buoni fruttiferi postali: come funzionano sottoscrizione e rimborso

I buoni fruttiferi postali possono essere sottoscritti in forma cartacea o dematerializzata in uno qualsiasi degli uffici postali presenti in tutta Italia, o anche più comodamente da casa o da qualsiasi altro posto tramite web e App BancoPosta.           

Un altro vantaggio da non trascurare di questo prodotto è la massima libertà offerta all'investitore che in qualsiasi momento può chiedere il rimborso del buono fruttifero postale e quindi ottenere la restituzione del suo capitale.

Diverso il discorso per gli interessi che sono riconosciuti in base alle caratteristiche proprie del BFP: in alcuni casi si maturano solo dopo che è trascorso un lasso di tempo ben preciso dalla sottoscrizione, in altri in base a quello mancante alla scadenza.

Tra i vantaggi dei buoni fruttiferi postali segnaliamo anche la soglia di ingresso molto bassa, visto che sono sottoscrivibili a partire da soli 50 euro.

Ecco una breve panoramica dei migliori buoni fruttiferi postali in cui investire oggi!

Investire oggi: buono ordinario

Il buono fruttifero postale classico è quello ordinario che ha una durata massima di 20 anni ed è quindi pensato per chi vuole investire in ottica di lungo termine i propri risparmi.

Il buono ordinario si caratterizza per un rendimento fisso e crescente nel tempo, al momento però molto bassa, visto che il rendimento lordo a scadenza è pari allo 0,3%.

Fino alla fine del 4° anno il rendimento effettivo annuo lordo è pari allo 0,05%, per poi iniziare a salire dal 5° anno.

In qualsiasi momento il titolare del buono fruttifero postale può richiedere il rimborso e ottenere il rimborso del capitale investito, mentre il diritto alla riscossione degli interessi maturati scatterà dopo un anno dalla sottoscrizione.

Investire oggi: buono 4X4

Rispetto al buono ordinario, è più interessante il Buono 4X4 che ha una durata più breve e a scadenza offre una remunerazione più ricca.

Il Buono 4X4 ha una durata di 16 anni e un rendimento annuo lordo a scadenza pari allo 0,75%, più che doppio quindi rispetto a quello del buono ordinario.

Gli interessi sono fissi e crescenti, ma maturano solo al termine di ogni quadriennio, quindi bisognerà attendere il completamento di questo periodo se insieme alla restituzione del capitale si vorrà ricevere la plusvalenza in caso di rimborso prima della scadenza.

Investire oggi: buono dedicato ai minori

Il buono fruttifero postale più conveniente al momento è quello rivolto ai minori, quindi pensato solo per una platea ben definita.

Il buono può essere sottoscritto da un genitore, un nonno, un parente o un amico del minore che sarà l'unico intestatario.

Il buono fruttifero postale per i minori accompagna questi ultimi fino alla maggiore età, crescendo fino al compimento dei 18 anni di età.

Per i primi tre anni il rendimento effettivo annuo lordo è pari allo 0,5%, per poi salire a partire dal 4° anni e arrivare fino al 2,5% a partire dai 16 anni e fino alla scadenza che avviene due anni dopo.

Come per le altre tipologie, anche per il buono dedicato ai minori è previsto il rimborso anticipato, per il quale però servirà l'autorizzazione del giudice tutelare.

In qualsiasi momento si avrà sempre diritto alla restituzione del capitale investito, mentre gli interessi maturati saranno riconosciuti solo a partire dai 18 mesi successivi alla sottoscrizione. 

FTAOnline News

Link foto: https://pixabay.com/it/photos/monete-banconote-soldi-moneta-1726618/