Piazza Affari debole. Diasorin sotto pressione

Piazza Affari debole. Diasorin sotto pressione, accelera Alerion. FTSE MIB -0,2%.

Il FTSE MIB segna -0,2%, il FTSE Italia All-Share -0,2%, il FTSE Italia Mid Cap -0,1%, il FTSE Italia STAR +0,1%.

BTP e spread stabili. Il rendimento del decennale segna 0,80% (chiusura precedente a 0,80%), lo spread sul Bund 106 bp (da 106) (dati MTS).

Mercati azionari europei incerti: EURO STOXX 50 -0,2%, FTSE 100 +0,0%, DAX -0,0%, CAC 40 +0,0%, IBEX 35 -0,4%.

Future sugli indici azionari americani sopra la parità: S&P 500 +0,1%, NASDAQ 100 +0,1%, Dow Jones Industrial +0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,18%, NASDAQ Composite +0,87%, Dow Jones Industrial -0,18%.

Mercato azionario giapponese in rosso, l'indice Nikkei 225 ha terminato a -0,46%. Borse cinesi positive: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +0,26%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,1%.

Diasorin -3,3% accelera al ribasso e tocca i minimi dal 9 aprile in scia a Biomerieux (-8,6% a  Parigi). Il gruppo francese specializzato nella diagnostica in vitro ha rivisto al ribasso le stime di crescita organica dei ricavi 2021 da 5-8% a 0-5%, mentre per il primo semestre si attende ora un +10% dalla precedente previsione di +20% circa. Il peggioramento della guidance è stato motivato con il miglioramento delle condizioni di salute dei cittadini USA e la conseguente riduzione della domanda per i suoi pannelli respiratori BioFire.

Atlantia -1,6% perde terreno dopo che il cda di CDP tenuto ieri non ha preso decisioni su un eventuale miglioramento dell'offerta per l'88% di Autostrade in mano alla holding dei Benetton. Secondo Repubblica CDP e i fondi Blackstone e Macquarie non intendono aggiungere di tasca loro i 400 milioni di euro che mancano per portare la proposta a 9,5 miliardi, valorizzazione minima per il 100% di Autostrade al di sotto della quale l'offerta verrebbe quasi certamente bocciata. Secondo il quotidiano la differenza potrebbe essere colmata con ristori Covid che il governo potrebbe riconoscere a tutti i concessionari autostradali ma, al momento, questi fondi non ci sono e CDP e soci non intendono procedere prima di averli incassati.

Mediaset +0,9% in verde dopo la pubblicazione dei risultati 2020. I ricavi scendono da 2,93 a 2,64 miliardi di euro, l'utile di competenza del gruppo da 190,3 a 139,3 milioni. Nel primo trimestre 2021 però i ricavi pubblicitari in Italia sono cresciuti del +6,1% rispetto al pari periodo 2020. Poco brillante invece l'andamento del mercato in Spagna. Il cda ha convocato l’Assemblea Straordinaria per il giorno 27 maggio 2021 per l’abrogazione del voto maggiorato "nell’interesse della Società, al fine di evitare ulteriori contenziosi e auspicabilmente ristabilire un dialogo costruttivo con tutti gli Azionisti". Convocata invece per il 23 giugno 2021 l’Assemblea Straordinaria per votare la proposta di trasferire la sede legale della Società in Olanda.

Nuovo scatto in avanti per Alerion Clean Power +4,4% dopo l'accelerazione messa a segno ieri grazie all'avvio della discussione in Parlamento sul PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che libera una potenza di fuoco di complessivi 222,1 miliardi di euro, di cui 25,18 sono destinati al capitolo "Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile". Oltre all'effetto positivo del PNRR segnaliamo anche quello delle indicazioni del presidente USA, Joe Biden di venerdì scorso: raddoppiato al 50-52% l'obiettivo di riduzione delle emissioni di Co2 entro il 2030 che era stato fissato da Barack Obama (poi cancellato da Trump).