Piazza Affari negativa, Goldman Sachs peggiora stime crescita USA

Piazza Affari negativa, Goldman Sachs peggiora stime crescita USA. FTSE MIB -0,7%. Il FTSE MIB segna -0,7%, il FTSE Italia All-Share -0,6%, il FTSE Italia Mid Cap -0,1%, il FTSE Italia STAR -0,1%.

BTP e spread in lieve miglioramento. Il rendimento del decennale segna 0,91% (chiusura precedente a 0,92%), lo spread sul Bund 103 bp (da 104) (dati MTS).

Euro poco mosso contro dollaro. EUR/USD al momento quota 1,1560 circa.

Mercati azionari europei negativi: EURO STOXX 50 -0,8%, FTSE 100 -0,7%, DAX -0,7%, CAC 40 -0,8%, IBEX 35 -0,6%.

Future sugli indici azionari americani in ribasso: S&P 500 -0,4%, NASDAQ 100 -0,3%, Dow Jones Industrial -0,4%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,69%, NASDAQ Composite -0,64%, Dow Jones Industrial -0,72%. Goldman Sachs ha peggiorato le stime di crescita USA per il 2021 (da +5,7% a +5,6%) e 2022 (da +4,4% a +4,0%).

Mercato azionario giapponese negativo, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a -0,94%. Borse cinesi in rosso: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a -1,06%, a Hong Kong l'Hang Seng al momento segna -1,7%.

Sotto pressione il settore lusso: Moncler -1,7%, Salvatore Ferragamo -1,5%, Tod's -1,6%, Brunello Cucnelli -0,7%.

STM -1,7% tocca i minimi dal 19 agosto in scia alla debolezza di Samsung Electronics -3,5% e SK Hynix -2,7%. In rosso anche gli altri titoli europei del comparto microchip: ASML -1,1%, Infineon -1,0%, AMS -1,9%.

In rosso Stellantis -1,3% che ieri ha annunciato ai sindacati lo spostamento delle attività e dei lavoratori dell'impianto di Grugliasco a Mirafiori entro il 2024.

Negativa BPER Banca -1,6%. Secondo Repubblica il tentativo di Unipol -0,7% (primo azionista della banca con il 15%, sito Consob) di convincere BP Sondrio -1,1% (di cui Unipol ha il 6,9%) ad una fusione non ha avuto successo.

Atlantia debole in avvio -0,9% nonostante le buone notizie dal Sudamerica: Autopista Central, società cilena parte del gruppo Abertis (controllato da Atlantia), ha raggiunto un accordo con il Governo del Cile per la realizzazione di due tunnel a Santiago. Si tratta di un investimento da oltre 300 milioni di euro e porterà ad una estensione della concessione di Autopista Central di 20 mesi.

Performance positiva per Anima Holding +1,3% grazie a UBS: gli analisti della banca svizzera hanno migliorato la raccomandazione sul titolo a buy.

Webuild -0,5% debole nonostante le indiscrezioni di stampa secondo cui il consorzio di cui ha il 42,5% è in ottima posizione per assicurarsi il contratto da 1,8 miliardi di euro per la realizzazione di un tunnel a Stonehenge.

BFF Bank (-12,48%) in profondo rosso: il titolo oggi ha staccato un dividendo da 0,8946 euro, pari al 10,9% sul prezzo di chiusura di venerdì, travolgendo anche i minimi di agosto a 7,365 circa. I venditori potrebbero ora continuare a dominare la scena fino al test a 7,00 euro circa della base del canale correttivo tracciato dai record di agosto e quota pari al 38,2% di retracement del rialzo dai minimi dello scorso autunno. Sotto questo riferimento la correzione potrebbe poi estendersi fino a 6,83 circa, ex resistenza definita dal picco del 2017, e verso 6,43, quota pari al 50% di ritracciamento del medesimo segmento. Al contrario reazioni oltre quota 8,00 farebbero intendere che il titolo abbia ancora intenzione di crescere verso target a 8,70 e 9,00 euro.