STM positiva mercoledì in scia ad ASML

STM positiva mercoledì in scia ad ASML, anche lui in forte crescita ad Amsterdam. Il produttore olandese di macchinari per la realizzazione di semiconduttori ha comunicato che per il trimestre in corso prevede ricavi a 5,2-5,4 miliardi di euro, 500 milioni circa meglio del consensus. ASML prevede per il 2021 ricavi in rialzo del 35%, contro il +30% indicato ad aprile. STM ha toccato un massimo intraday a 32,20 euro dopo avere terminato martedì a 31,095 euro. Il rimbalzo delle ultime ore è stato tempestivo, il titolo infatti nelle due sedute precedenti stava premendo pericolosamente sul supporto offerto in area 31,05 dalla base del canale crescente disegnato dai minimi di metà maggio. La violazione del limite inferiore del canale costringerebbe a considerarlo un "flag", figura di continuazione della tendenza ribassista precedente, quella attiva dal massimo di febbraio a 35,89, che potrebbe in quel caso riprendere con obiettivi anche inferiori ai minimi di maggio a 28,25 euro (primo supporto di breve a 29,80 circa). Oltre 32,10, lato alto del gap ribassista del 19 luglio, STM si guadagna la possibilità di salire a testare il lato alto del citato canale, passante a 33,55 circa. Solo con la rottura di quei livelli il rischio di una nuova fase di debolezza verrebbe decisamente allontanato, probabile in quel caso il ritorno almeno fino a 33,70 circa, con resistenza successiva a 35,89, massimo di febbraio.