0
Segnalibri
FTAOnline
Home :: Finanza Personale :: Sulla dichiarazione precompilata meno controlli del Fisco

Sulla dichiarazione precompilata meno controlli del Fisco

di Lucio Isauropubblicato:

Nel rapporto tra il Fisco ed il contribuente, le operazioni di compilazione e di trasmissione all'Agenzia delle Entrate della dichiarazione dei redditi, sfruttando la precompilata, tenderanno ad essere sempre più vantaggiose.

 Sulla dichiarazione precompilata meno controlli del Fisco
Sulla dichiarazione precompilata meno controlli del Fisco
© FOTO

Allentamento dei controlli documentali sulle precompilate, ecco come

E questo perché con il decreto sulle semplificazioni fiscali, che è stato approvato dal Consiglio dei Ministri guidato dal premier Mario Draghi, è stato disposto un ulteriore allentamento sui controlli documentali. Proprio quando il cittadino, per compilare e per trasmettere la dichiarazione dei redditi, sceglie il modello precompilato.

Stop al controllo totale della dichiarazione dei redditi da parte dell'Agenzia delle Entrate

In particolare, già il contribuente, inviando in proprio la precompilata, gode di questo vantaggio. Ovverosia, è sollevato dai controlli documentali relativi a tutti i dati precaricati dal Fisco. Quando invia la dichiarazione precompilata senza alcuna modifica.

Dal prossimo anno, inoltre, questa agevolazione, proprio in forza al decreto sulle semplificazioni fiscali, sarà estesa pure ai CAF ed agli intermediari abilitati che trasmettono la precompilata per conto dei loro assistiti.

In più, in caso di precompilata inviata con delle variazioni, il Fisco non verificherà più tutta la dichiarazione. Ma limiterà i controlli solo alla parte per la quale il contribuente ha apportato delle modifiche.

Con il decreto sulle semplificazioni viene imposta una limitazione ai poteri di verifica del Fisco

Per esempio, se rispetto ai dati in possesso del Fisco il contribuente, prima di trasmettere la precompilata, ha variato il dato relativo alla detrazione sugli interessi passivi per il mutuo, allora l'Agenzia delle Entrate nell'avviare i controlli potrà richiedere al contribuente solo la certificazione relativa al finanziamento ipotecario.

E non andrà più ad effettuare controlli sull'intera dichiarazione dei redditi precompilata che è stata trasmessa. Quindi, il decreto sulle semplificazioni fiscali approvato dal Governo italiano pone, in capo all'Agenzia delle Entrate, una limitazione ai poteri di verifica.

Quali sono le date chiave per la precompilata 2022, dal 730 al modello Redditi Persone Fisiche

Intanto è in corso la stagione dichiarativa del 2022 sui redditi percepiti nell'anno di imposta 2021. Anche attraverso la precompilata che potrà essere trasmessa in modalità telematica entro e non oltre il 30 settembre del 2022. Se si tratta del 730 precompilato.

Mentre per il modello Redditi Persone Fisiche 2022 precompilato la data ultima per l'invio al Fisco è fissata per il 30 novembre. Inoltre, sempre e non oltre il 30 novembre del 2022, si potrà eventualmente inviare al Fisco pure il modello Redditi correttivo del 730 ed il modello Redditi aggiuntivo del 730.

Programma dei video

« luglio 2022»
lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter via e-mail per ricevere aggiornamenti sulle Ultime Notizie, i Tutorial e le Offerte Speciali!

Autorizzazione Marketing
Autorizzo l'utilizzo delle informazioni che ho fornito ai fini di ricevere via e-mail notizie, aggiornamenti ed informative marketing.
Cancellazione e politica sulla privacy