Investire oggi nel trading online: attenzione ai rischi

20/04/2021 14:30

Il termine trading online è diventato qualcosa di piuttosto comune tra quelli che si interessano del settore investimento in rete. Ma sono tante anche le persone che ne hanno sentito parlare e vorrebbero saperne di più.

In questo articolo si andrà a trattare cos’è il trading, come funziona e come poterlo fare in maniera consapevole, evitando di correre inutili rischi che possono dar vita a perdite importanti per il proprio capitale.

Il settore degli investimenti finanziari, di cui fa parte il trading online, è molto particolare e per comprenderlo al meglio, e soprattutto praticarlo in modo professionale, bisogna dedicare molto tempo alla parte della formazione.

In cosa consiste il trading online?

Secondo gli esperti di Trading Online Broker, quando si parla di trading online si vuole intendere la pratica di investire sui mercati finanziari attraverso il web. Nel corso degli anni internet ha fatto passi da gigante e gli investitori e i mercati si sono adeguati alla sua continua evoluzione.

Il trading online, quindi, consiste nell’acquistare e vendere prodotti finanziari attraverso le piattaforme di trading che vengono messe a disposizione dai broker online.

Un broker online è un intermediario finanziario che fa da punto di contatto tra i mercati e l’utente.

I prodotti su cui è possibile fare trading sono azioni, valute nazionali, materie prime, indici, criptovalute e molto altro.

Investire oggi nel trading online: come farlo?

Come è stato scritto nel precedente paragrafo, per iniziare a fare trading online bisogna scegliere un broker online che metta a disposizione una piattaforma di trading.

Dopo che si è scelto l’intermediario più congeniale alle proprie esigenze si dovrà accedere alla piattaforma e selezionare l’asset sul quale si vuole investire ed aprire una posizione al rialzo oppure al ribasso. La scelta del tipo di posizione aperta sarà basata sulle previsioni fatte sull’asset di proprio interesse.

Per comprendere meglio questo passaggio, se attraverso i propri studi si ritiene che un titolo subirà un aumento di valore allora la posizione che si aprirà sarà al rialzo. Se, invece, si ritiene che il titolo subirà un calo del suo valore allora si aprirà una posizione al ribasso.

Questa seconda opzione è possibile grazie al trading online con CFD, dei particolari strumenti derivati che verranno trattati nei paragrafi successivi.

Dopo che si è aperta una posizione, per chiuderla occorre cliccare sul pulsante “chiudi” presente all’interno della piattaforma di trading.

Quali sono gli asset su cui poter negoziare?

Come è stato anticipato all’inizio dell’articolo, nel trading online è possibile negoziare su diversi tipi di asset. Questi possono essere azioni classiche, coppie di valute (all’interno del Forex Market), criptovalute, materie prime, fondi di investimento, indici di borsa e obbligazioni.

Solitamente per questi asset si può decidere di acquistare, per esempio un’azione o delle materie prime, oppure scegliere di adoperare i CFD che ne replicano il prezzo.

Infatti, i CFD sono uno strumento derivato e l’acronimo sta per Contracts For Difference.

Il trading con i CFD fa sì che si negozi sul valore di una azione, invece di acquistarla direttamente. Ciò vuol dire che si può aprire una posizione sia al rialzo che al ribasso, e si ha la possibilità di adoperare capitali molto bassi per le proprie operazioni con questi strumenti derivati.

I broker online tendono ad essere principalmente dei broker CFD, ossia che permettono di negoziare solamente con questa tipologia di strumento. Alcuni determinati broker, invece, danno anche la possibilità di acquistare in maniera diretta un asset.

Investire oggi nel trading online: costi

Attraverso il trading online oggi è possibile investire la cifra che si desidera. Questo vale a maggior ragione per il trading in CFD, in cui si possono adoperare anche cifre molto basse.

Il motivo è dato dalla leva finanziaria. Questo strumento permette di aumentare il proprio capitale in maniera fittizia. Ciò permette da un lato di ottenere dei possibili guadagni più elevati, ma allo stesso tempo anche le eventuali perdite saranno più alte.

Inoltre, diversamente dal trading condotto attraverso i servizi di una banca o di un fondo di investimento, il trading online fatto attraverso un broker online non presenta costi di commissioni elevati.

Infatti solitamente nelle migliori piattaforme si è costretti a pagare soltanto lo spread, vale a dire (in maniera semplificata) che si pagherà la differenza di prezzo che si verifica fra il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto.

Investire oggi nel trading online: cosa serve?

Per poter iniziare a fare trading online oggi sono necessarie solamente 3 cose:

  • Una connessione internet stabile e sicura. Questa può essere sia dal telefono o dal computer senza alcuna differenza.
  • Una piattaforma di trading da cui accedere. Questo significa che bisogna aprire un conto con il broker che si è scelto di utilizzare.
  • Un capitale con cui cominciare a fare trading.

Bisogna informare che alcuni broker permettono di aprire un conto demo per utilizzare la propria piattaforma di trading.

Un conto di questo genere è pensato per quelle persone che non sono ancora sicure di voler investire i propri soldi e vorrebbero prima impratichirsi con i mercati e i termini tecnici del trading online.

Un conto demo, quindi, permette di aprire delle posizioni con dei capitali virtuali e senza rischiare perdite di soldi reali. Se si è soddisfatti delle qualità del broker scelto, allora si potrà pensare di depositare una somma di denaro vero e operare con un conto reale.

Trading online: la sicurezza prima di tutto

Nel scegliere la piattaforma da utilizzare per iniziare con il trading online bisogna prendere in considerazione solamente quelle che sono regolamentate ed autorizzate ad operare in Italia da parte delle autorità competenti.

In Italia l’ente regolatore in cui i broker devono essere iscritti per poter dimostrare di essere affidabili è CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa).

L’autorizzazione fornita da questa autorità, o da un’altra riconosciuta a livello europeo, è una garanzia che rassicura gli utenti del fatto che non incorreranno in truffe o raggiri.

Controllare che il broker che si è scelto possegga un’autorizzazione del genere è fondamentale nel trading online. Infatti, in questo settore non è raro imbattersi in piattaforme disoneste e che promettono l’inimmaginabile.

Nel trading online è certamente possibile ottenere dei profitti, ma ciò non è facile e per nulla garantito. Anzi, sono necessari molto tempo e voglia di apprendere per sapersi muovere tra i mercati.