FTAOnline
Home :: Mercati :: Piazza Affari: un poker di banche su cui puntare. Ecco perchè

Piazza Affari: un poker di banche su cui puntare. Ecco perchè

di Edoardo Lopezpubblicato:

Tra le banche di minori dimensioni ce ne sono quattro in particolare che offrono opportunità molto allettanti. Di quali si tratta?

Tabella dei Contenuti

Quattro banche sotto la lente dei broker: i motivi per cui sono interessanti e i target che possono raggiungere.

A Piazza Affari il settore più rilevante è senza dubbio quello bancario, visto che i titoli di questo comportato si distinguono per la loro presenza numerica sul nostro listino.

Quando si parla di banche si è soliti pensare ai cinque istituti attualmente quotati nel paniere del Ftse Mib.

Piazza Affari: un poker di banche su cui puntare

Sul mercato domestico però ci sono altre banche di minori dimensioni che meritano però ugualmente attenzione, in quanto possono offrire interessanti opportunità di investimento, al pari delle sorelle maggiori.

Quest'oggi segnaliamo in particolare quattro titoli, di cui tre a media capitalizzazione e uno quotato sul segmento Star.

Le 3 azioni del Ftse Italia Mid Cap sono: Banca Ifis, Banca Popolare di Sondrio, mentre quella dello Star è Banca Sistema.

Banca Ifis

Proprio la scorsa settimana Banca Ifis è finita sotto la lente di Intesa Sanpaolo che da una parte ha ribadito la raccomandazione "buy" e dall'altra ha ritoccato leggermente il prezzo obiettivo da 19,4 a 19 euro, valore che implica un margine di upside di oltre il 44% rispetto alla chiusura di venerdì scorso.

Gli analisti hanno apprezzato i conti del terzo trimestre di Banca Ifis, con particolare riguardo alla solidità mostrata nel factoring e nella raccolta, senza dimenticare che la società ha ribadito la guidance sull'utile netto di quest'anno.

Banca Popolare di Sondrio

Sempre tra le mid cap, buone notizie sono arrivate a metà novembre per Banca Popolare di Sondrio che ha ricevuto una promozione da Jefferies.

Gli analisti di quest'ultimo hanno alzato il rating del titolo da "hold" a "buy", con un target price incrementato da 3,9 a 5 euro, valore che offre un margine di apprezzamento di circa il 28% rispetto alle quotazioni correnti.

Il broker fa sapere che le sue stime su Banca Popolare di Sondrio son ben superiori al consenso, evidenziando al contempo che l'istituto di credito è un obiettivo ideale di M&A per banche più grandi alla luce della sua presenza geografica.

Credem

Tra le medie capitalizzazioni un'occasione da cogliere è offerta anche da Credem che per Equita SIM è da acquistare, con un prezzo obiettivo a 8,1 euro, il raggiungimento del quale permetterebbe di guardare quasi il 22% dai prezzi attuali.

La SIM milanese mantiene unas view bullish sulla banca emiliana dopo i conti del terzo trimestre, alla luce dei quali ha alzato le stime di eps in media del 13% per il triennaio 2022-2024.

Banca Sistema

Chiudiamo la nostra rassegna con Banca Sistema che nei giorni scorsi si è visto confermare il rating "buy" da Intesa Sanpaolo, con un target price alzato da 1,97 a 2,4 euro, valore che offre un margine di rialzo di circa il 55% rispetto alla chiusura di venerdì scorso.

Gli analisti hanno reiterato la loro strategia su Banca Sistema, malgrado la trimestrale peggiore delle stime, a causa di ricavi più bassi del previsto e di una base di capitale più debole delle stime.

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy