0
Segnalibri
FTAOnline
Home :: Mercati :: Azionario, Morgan Stanley e Goldman aggiornano le previsioni

Azionario, Morgan Stanley e Goldman aggiornano le previsioni

di Lucio Isauropubblicato:

Sull'azionario, ed in particolare a Wall Street, gli analisti di Morgan Stanley e della Goldman Sachs hanno aggiornato le previsioni di mercato. Previsioni che non sono buone in quanto, considerando l'aumento del rischio di recessione economica negli USA, sul mercato azionario a stelle e strisce sono attesi o, comunque, potrebbero esserci ulteriori ribassi in accordo con quanto è stato riportato da Bloomberg.

Azionario, Morgan Stanley e Goldman aggiornano le previsioni
Azionario, Morgan Stanley e Goldman aggiornano le previsioni
© FOTO

In altre parole, secondo Morgan Stanley e Goldman Sachs, rispetto ai livelli attuali, le azioni a Wall Street devono ancora scontare completamente il rischio di una recessione economica. E quindi potrebbero scendere ulteriormente.

Qual è il target S&P 500 secondo Morgan Stanley con la recessione negli USA

Nel dettaglio, gli strategist di Morgan Stanley, guidati da Michael Wilson, ritengono che l'ampio indice azionario americano S&P 500 debba scendere di un altro 15-20% a circa 3.000 punti. E questo proprio affinché il mercato azionario rifletta pienamente l'entità della contrazione economica attesa negli USA.

Quando finirà la correzione sull'azionario americano secondo gli strategist guidati da Michael Wilson

Dopo l'ingresso dell'S&P 500 nel mercato orso, quindi, secondo Morgan Stanley la correzione sul mercato azionario a stelle e strisce non è finita. In particolare, gli strategist stimano che il mercato ribassista finirà solo all'arrivo della recessione economica o quando il rischio di una recessione non si sarà estinto.

Perché a Wall Street la correzione potrebbe proseguire anche secondo la Goldman Sachs

Della stessa opinione, come sopra accennato, è pure la Goldman Sachs che ritiene come ad oggi il mercato azionario americano abbia valutato e scontato solo una lieve recessione. E, quindi, con un ulteriore deterioramento delle aspettative sulla crescita economica negli USA, pure secondo la Goldman Sachs, ed in particolare in base agli strategist guidati da Peter Oppenheimer, la correzione sull'azionario potrebbe proseguire.

Perché il sentiment sul mercato azionario americano si è deteriorato

L'inflazione galoppante, unita all'aumento del costo del denaro da parte della Federal Reserve, sono i principali driver della recessione economica negli USA. Recessione che a questo punto è attesa nella seconda parte del 2023. A pesare sul forte rallentamento del ciclo economico, fino ad una virata in negativo, per quel che riguarda la crescita del PIL USA, è anche il prezzo del petrolio elevato ed il conseguente costo alle stelle del carburante. Anche perché gli Stati Uniti al momento pagano una limitata capacità di raffinazione per gli idrocarburi.

Programma dei video

« luglio 2022»
lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter via e-mail per ricevere aggiornamenti sulle Ultime Notizie, i Tutorial e le Offerte Speciali!

Autorizzazione Marketing
Autorizzo l'utilizzo delle informazioni che ho fornito ai fini di ricevere via e-mail notizie, aggiornamenti ed informative marketing.
Cancellazione e politica sulla privacy