Report e Ratings

Marr: Kepler Cheuvreux incrementa target

Marr -1,8% a 20,70 euro. Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy e incrementa il target da 22,50 a 24,00 euro. Ieri il gruppo ha comunicato ottimi dati sui ricavi del terzo trimestre (+30% a/a e +4% sul 2019), precisando però la forte disomogeneità sia a livello territoriale (boom nelle zone turistiche) che merceologico (molto bene i prodotti ittici). Marr ha anche varato un piano di investimenti straordinari attorno a 170 milioni di euro nel 2021-2024 che dovrebbe impattare fortemente sulla generazione di cassa nel periodo.

Unicredit: Equita incrementa target

Unicredit +3,3% a 11,7180 euro. Equita incrementa dell'1% il target a 13,20 euro, con raccomandazione buy confermata. In vista dei risultati del terzo trimestre (28 ottobre), ieri in un incontro con gli analisti il gruppo ha fornito buone indicazioni sulle commissioni. Ricordiamo anche le indiscrezioni di stampa su una possibile accelerazione sul dossier Banca MPS +2,4% dopo le votazioni nella città del Palio. Secondo indiscrezioni entro fine mese dovrebbe essere annunciato l'accordo tra il Tesoro (primo azionista di MPS con il 64%) e il gruppo guidato da Andrea Orcel.

T. Rowe Price: multi-asset, il calo dei rendimenti all'orizzonte esige una risposta creativa

Yoram Lustig, Head of EMEA Multi-Asset Solutions di T. Rowe Price, ha così evidenziato la necessità di approcci creativi alle strategie multi-asset nell'attuale contesto.

"Nonostante le turbolenze di inizio pandemia, negli ultimi 10 anni molti investimenti hanno registrato rendimenti complessivi robusti. Tuttavia, con valutazioni elevate per le principali metriche azionarie e del reddito fisso, la domanda chiave è: quale rendimento a lungo termine è ragionevole attendersi da un portafoglio multi-asset diversificato?

Pages

Subscribe to RSS - Report e Ratings