Report e Ratings

State Street chiede una collaborazione globale su più fronti

Amlan Roy, head of Global Macro Policy Research di State Street Global Advisors, ha affermato che è necessaria una cooperazione globale a livello sanitario, economico e sociale. "Mentre cominciano ad essere abbandonate le restrizioni del lockdown, diventa necessaria una maggiore cooperazione globale tramite la quale affrontare la dannosa contrapposizione tra economica e salute. Esperti di scienza e di merdicina stanno lavorando ai risultati dei test, sul progresso dei vaccini, sui risultati del distanziamento sociale e sulle mutazioni del virus.

UniCredit: Banca Akros peggiora raccomandazione

UniCredit +0,4% a 6,6820 euro. Banca Akros peggiora la raccomandazione sul titolo da accumulate a neutral con target confermato a 7,50 euro. La banca ha mandato in archivio il primo trimestre 2020 con risultati in netto calo e peggiori rispetto al consensus. I ricavi si sono attestati a 4,378 miliardi di euro (-8,2% a/a, consensus 4,469), il risultato netto di gestione a 624 milioni (-65,2% a/a, consensus 1,246 miliardi), il risultato netto a -2,706 miliardi (+1,175 nel trim1 2019, consensus -1,718), il risultato netto rettificato a -58 milioni (+1,129 nel trim1 2019).

Amplifon tocca i massimi dal 10 marzo, buone indicazioni da "virtual roadshow"

Amplifon +3,7% prolunga il rally di ieri (+4,59%) e tocca i massimi dal 10 marzo. Equita ha riferito che durante un "virtual roadshow" il management ha comunicato messaggi positivi. La redditività è attesa tornare a livelli pre-crisi, in Cina le vendite sono gà a livello pre-crisi, confermate le sinergie con GAES.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Brasile: outlook peggiorato da Fitch da stabile a negativo

Fitch Ratings ha confermato il giudizio sul credito sovrano di lungo periodo del Brasile a BB- (tre livelli sotto l'investment grade) ma ha anche peggiorato l'outlook da stabile a negativo. La riduzione del rating (da BB a BB-) risaliva al febbraio 2018. Secondo Fitch, il Brasile è entrato nell'attuale periodo di stress con un bilancio fiscale relativamente debole e una bassa crescita economica. L'epidemia globale di coronavirus e la relativa recessione eserciteranno ulteriore pressione sul debito pubblico del Paese.

Capgemini Research Institute, il COVID-19 evidenzia gli svantaggi del digital divide

Secondo l'ultima ricerca del Capgemini Research Institute, è necessario colmare al più presto l'esteso digital divide tra la popolazione online e quella offline, che si è ampliato con l'avvento della pandemia di COVID-19.

Ferrari: Mediobanca taglia target dopo dati trim1

Ferrari, -1,2% a 143,70 euro, perde terreno dopo il rialzo messo a segno ieri in netta controtendenza con il mercato, in scia alla pubblicazione dei risultati del primo trimestre e la revisione al ribasso della guidance 2020. Oggi molti broker hanno ridotto i rispettivi target sul titolo: tra questi Mediobanca che ha tagliato il prezzo obiettivo da 143 a 134 euro, confermato il giudizio neutral.

State Street: prematuro preoccuparsi dell'inflazione

Elliot Hentov, responsabile Policy Research per l'area EMEA di State Street Global Advisors, ha così commentato le prospettive sui prezzi: "Se da un lato i mercati sono lungimiranti, dall'altro riteniamo che i timori legati all'inflazione siano prematuri in questa fase iniziale di un periodo di crisi. L'anno prossimo le forze deflazionistiche saranno potentissime, nonostante le ipotesi ottimistiche che vedono un drastico miglioramento delle cure per il coronavirus e lo sviluppo di un vaccino in quest'arco di tempo.

Italia: Confindustria, produzione industriale di marzo e aprile -50%

La produzione industriale in marzo e aprile registra una perdita di oltre il 50%. Gli effetti delle misure restrittive introdotte per contenere la diffusione del Covid-19 hanno prodotto una caduta dell'attività senza precedenti nelle serie storiche disponibili.

Pages

Subscribe to RSS - Report e Ratings