Forex

Asia-Pacific contrastata ma il Nikkei 225 guadagna lo 0,20%

Dopo una seduta in positivo per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, apprezzatosi dell'1,03% giovedì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza si è fatta maggiormente contrastata. Di particolare rilievo i dati sull'inflazione in Cina, più solidi del previsto (i prezzi alla produzione, per altro, hanno registrato il tasso di crescita più elevato dal uglio 2018), che secondo diversi osservatori potrebbero indurre le autorità di Pechino a intervenire.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei in lieve rialzo (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 +0,1%, FTSE 100 +0,2%, DAX +0,0%, FTSE MIB -0,0%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 +0,53%, Londra (FTSE 100) +0,83%, Francoforte (DAX) +0,17%, Parigi (CAC 40) +0,57%, Madrid (IBEX 35) +0,47%, Milano (FTSE MIB) -0,66%.

Asia-Pacific in positivo. Nikkei 225 in declino dello 0,07%

Dopo una sessione poco mossa per Wall Street (unico in negativo dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, deprezzatosi di appena lo 0,07% mercoledì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza contrastata è stata confermata (anche se quasi tutti i maggiori indici della regione sono in positivo), a fronte di future sull'S&P 500 su nuovi massimi grazie ai segnali incoraggianti in arrivo per l'economia Usa.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei positivi (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 +0,4%, FTSE 100 +0,4%, DAX +0,4%, FTSE MIB +0,5%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 -0,34%, Londra (FTSE 100) +0,91%, Francoforte (DAX) -0,24%, Parigi (CAC 40) -0,01%, Madrid (IBEX 35) -0,43%, Milano (FTSE MIB) -0,08%.

L'euro dollaro si scontra con una forte resistenza

L'euro dollaro si scontra con una forte resistenza. Il rimbalzo dell'euro dollaro, dopo la evidente accelerazione rialzista delle ultime sedute, ha subito una battuta di arresto dopo aver toccato mercoledì con i massimi di quota 1,1915 il 38,2% di ritracciamento (percentuale di Fibonacci) del ribasso dal top del 25 febbraio. La tenuta di questa resistenza potrebbe implicare la ripresa del ribasso verso 1,18 e 1,17. Oltre 1,1915 invece target a 1,1990 almeno.

AM - www.ftaonline.com

Asia-Pacific contrastata. A Tokyo Nikkei 225 guadagna 0,12%

Dopo una seduta in negativo per Wall Street (peggiore dei tre principali indici newyorkesi il Dow Jones Industrial Average, deprezzatosi dello 0,29% martedì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza si è fatta maggiormente contrastata ma complessivamente in positivo. Principale fattore rialzista l'annuncio di Joe Biden dell'anticipo da inizio maggio al 19 aprile per la data a partire da cui tutti gli americani adulti potranno vaccinarsi, senza distinzioni o categorie prioritarie. Segnale di come il programma di vaccinazione stia procedendo anche meglio rispetto al previsto in Usa.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei incerti (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 -0,1%, FTSE 100 +0,4%, DAX -0,1%, FTSE MIB -0,0%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 +0,62%, Londra (FTSE 100) +1,28%, Francoforte (DAX) +0,70%, Parigi (CAC 40) +0,47%, Madrid (IBEX 35) +0,66%, Milano (FTSE MIB) +0,21%.

Pages

Subscribe to RSS - Forex