Forex

Asia-Pacific contrastata ma il Nikkei 225 guadagna lo 0,25%

Dopo una seduta di netto recupero per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, apprezzatosi dell'1,39% giovedì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è stata invece contrastata e alla fine complessivamente in negativo. Il clima generale è di moderato ottimismo, con gli istituti centrali che devono gestire l'elevata inflazione, a eccezione della Bank of Japan che, come la Banca centrale europea, comunque non ha modificato le proprie politiche monetarie.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei in flessione (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 -0,6%, FTSE 100 -0,5%, DAX -0,7%, FTSE MIB -0,5%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 +0,31%, Londra (FTSE 100) -0,05%, Francoforte (DAX) -0,06%, Parigi (CAC 40) +0,75%, Madrid (IBEX 35) +0,60%, Milano (FTSE MIB) +0,31%.

Asia-Pacific in negativo. A Tokyo Nikkei 225 perde lo 0,96%

Dopo una seduta complessivamente in negativo per Wall Street (peggiore dei tre principali indici newyorkesi il Dow Jones Industrial Average, deprezzatosi dello 0,74% mercoledì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza ribassista è stata confermata. Nuovi contagi da Covid-19 in Cina e a Singapore si sono aggiunti a un generale disagio per le prospettive economiche, su segnali che le tendenze inflazionistiche possano portare le banche centrali a muoversi più rapidamente per inasprire le loro politiche monetarie.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei poco mossi (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 +0,0%, FTSE 100 -0,0%, DAX -0,1%, FTSE MIB -0,1%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 -0,07%, Londra (FTSE 100) -0,33%, Francoforte (DAX) -0,33%, Parigi (CAC 40) -0,19%, Madrid (IBEX 35) -0,33%, Milano (FTSE MIB) -0,61%.

Asia-Pacific in negativo. Nikkei 225 in declino dello 0,03%

Dopo una seduta di moderato rialzo per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi l'S&P 500, apprezzatosi dello 0,18% martedì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza ha virato decisamente in negativo. Il principale fattore ribassista è il dato sull'inflazione del terzo trimestre in Australia: per quanto l'indice dei prezzi abbia registrato un rallentamento, l'inflazione core è salita al 2,1% annuo (a fronte di un balzo del 7,1% per i prezzi dei carburanti), superando il target del 2% di Reserve Bank of Australia e attestandosi sui massimi dal 2015.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei deboli (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 -0,2%, FTSE 100 -0,1%, DAX -0,2%, FTSE MIB -0,4%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 +0,85%, Londra (FTSE 100) +0,76%, Francoforte (DAX) +1,01%, Parigi (CAC 40) +0,80%, Madrid (IBEX 35) +0,90%, Milano (FTSE MIB) +0,58%.

Asia-Pacific contrastata. Nikkei 225 guadagna un netto 1,77%

Dopo un avvio d'ottava in positivo per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, apprezzatosi dello 0,90% lunedì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza si è fatta maggiormente contrastata. I mercati sono sostenuti dalle complessivamente positive indicazioni delle trimestrali della Corporate America a fronte della spinta ribassista in arrivo dalla Cina.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei sopra la parità (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 +0,1%, FTSE 100 +0,1%, DAX +0,2%, FTSE MIB +0,2%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 -0,01%, Londra (FTSE 100) +0,25%, Francoforte (DAX) +0,36%, Parigi (CAC 40) -0,31%, Madrid (IBEX 35) +0,16%, Milano (FTSE MIB) +0,92%.

Pages

Subscribe to RSS - Forex