Analisi Pillole Italia (API)

Maire Tecnimont indugia sotto ostacoli di rilievo

Maire Tecnimont (-1,56%) indietreggia dopo essersi scontrata la scorsa ottava con un ostacolo tenace a quota 2,72. In questo punto si collocano i top di inizio anno e transita la trend line disegnata dai massimi del 2018. Fintanto che questo limite non sarà alle spalle resterà dunque presente il rischio che i venditori tornino a dominare la scena anticipando cali verso i 2,00 euro. Oltre 2,72 netto miglioramento del quadro di fondo per target tra 3,00 e 3,25 euro.

CC - www.ftaonline.com

Banca d'Italia: aumentano i prestiti al settore privato +4,7% a/a

La Banca d'Italia ha reso noto che a dicembre i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti del 4,7 per cento sui dodici mesi (come nel mese precedente). I prestiti alle famiglie sono aumentati del 2,2 per cento sui dodici mesi (2,3 in novembre) mentre quelli alle società non finanziarie sono aumentati dell'8,5 per cento (8,1 nel mese precedente).

Banca Generali tocca i massimi da febbraio 2020

Banca Generali guadagna ulteriore terreno in settimana e tocca i massimi da febbraio 2020. Il titolo si conferma ben impostato per tornare sui picchi di inizio anno scorso in area 33 euro e quindi sul record storico del 2015 a 33,44. Discese sotto 29,50 potrebbero invece anticipare una correzione sui supporti validi a febbraio, ovvero in area 28,20, decisivi per scongiurare il rischio di correzioni più corpose.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Atlantia tocca i massimi da marzo 2020

Atlantia tocca i massimi da marzo 2020 ma non riesce ancora a riattivare in modo inequivocabile il rimbalzo partito quasi un anno fa verso 18,50 e 19,50 euro. Indicazioni confortanti in tal senso solo in caso di stabilizzazione oltre 16,50. Discese sotto 14,60-14,80 anticiperebbero invece approfondimenti sui sostegni a 12,70-13,00, riferimenti determinanti in ottica di medio-lungo periodo.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Azimut si allontana dai supporti

Azimut Holding si allontana dai supporti a 18,70 euro ma solo oltre le resistenze poste poco sotto quota 20,50 si creerebbero i presupposti per la riattivazione del rally verso 22 (gap ribassista lasciato a febbraio 2020) e 23,70 (top del gennaio 2020). Discese sotto 19,40 preannuncerebbero un test di 18,70, riferimento decisivo per scongiurare approfondimenti in direzione di 18,20-18,30 e area 17.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Quadro grafico incerto per Amplifon

Quadro grafico incerto per Amplifon che risulta esposto al rischio di nuovi approfondimenti: prime conferme sotto 31,60 euro con obiettivi a 30,70 e sul minimo di inizio marzo a 29,33, supporto determinante nel medio termine. Il superamento di 33,90-34,00 preannuncerebbe invece un attacco alla resistenza a 34,80: in caso di successo probabile ritorno sul record storico a 37,81 toccato il 15 febbraio.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

A2A stabile sui massimi da inizio marzo 2020

A2A stabile sui massimi da inizio marzo 2020 in attesa dello spunto per prolungare il movimento rialzista partito oltre un anno fa. Primo obiettivo in area 1,65 euro, mentre il target di medio termine può essere posizionato a 1,90 circa (massimi di febbraio 2020). Primi segnali di debolezza sotto 1,50, mentre la violazione di 1,45 anticiperebbe approfondimenti sui supporti decisivi nel breve periodo a 1,37-1,38.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Fase decisiva per Eles

Momento decisivo per Eles (+4,46%) in pressing contro ostacoli di rilievo a 4,40 circa. In questo punto si intersecano infatti il lato superiore del canale che sale dai minimi di marzo 2020 e la trend line che scende dai top del 2019. Pertanto la rottura di quest'are determinerebbe un'accelerazione al rialzo in direzione di obiettivi a 4,70 e 5,25. Nel brevissimo termine eventuali discese verso area 3,95/4,00 non modificherebbero l'impostazione rialzista di fondo. Sotto questo limite possibile deterioramento delle condizioni per supporti a 3,80 e 3,60 circa.

CC - www.ftaonline.com

Safilo si allontana da importanti supporti

Safilo (+4,84%) si allontana con decisione dai supporti orizzontali a 0,90, consolidati nel corso degli ultimi mesi, e punta ai massimi del 2021 a quota 1,063. Oltre questo limite il rialzo partito lo scorso autunno potrebbe essere riattivato per obiettivi a 1,17 circa e 1,30, calcolati come proiezione dell'ampiezza del doppio minimo disegnato tra marzo e novembre 2020. Sotto area 0,90 rischio invece di rivisitazione dei supporti a 0,87.

CC - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Pillole Italia (API)