Mercati Europei

Danimarca: indice prezzi produzione balzato del 12,8% annuo

Secondo quanto comunicato da Danmarks Statistik (l'ufficio nazionale di statistica di Copenhagen), in agosto l'indice dei prezzi alla produzione è balzato in Danimarca del 12,8% annuo, in accelerazione rispetto all'11,8% precedente. Il tasso di crescita si consolida sui massimi dal settembre 2008. Su base sequenziale i prezzi alla produzione sono invece saliti dell'1,7% lo scorso mese contro l'1,6% di luglio.

RR - www.ftaonline.com

Eurozona. Inflazione finale agosto a +3% a/a

Eurostat ha comunicato che nel mese di agosto l'Indice dei prezzi al consumo europeo (finale) si è attestato al +3% su base annuale risultando pari alle aspettative degli addetti ai lavori e in crescita dal +2,2% della rilevazione precedente. Su base mensile l'indice è cresciuto dello 0,4% dopo un lieve calo dello 0,1% a luglio. L'indice Core (esclusi i prezzi di energia, cibo, alcool e tabacco) è cresciuto dell'1,6% rispetto ad agosto 2020 (consensus +1,6%) risultando pari alla rilevazione precedente.

Zona Euro: Surplus delle Partite Correnti a 21,6 mld di euro

La BCE ha comunicato che nel mese di luglio l'avanzo delle Partite Correnti dell'Eurozona, dato dal saldo delle transazioni effettuate per la vendita e per l'acquisto di beni e servizi, e' risultato pari a 21,6 mld di euro, da 21,8 mld di giugno.

CC - www.ftaonline.com

Borse europee positive

Le principali Borse europee hanno aperto l'ultima seduta della settimana in rialzo in scia ai progressi dei mercati asiatici. L'indice Stoxx 600 guadagna lo 0,8%, il Dax di Francoforte lo 0,8%, il Cac40 di Parigi lo 0,9%, il Ftse100 di Londra lo 0,8% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,8%.
Tra i titoli in evidenza Euronext -2,5%. BNP Paribas Fortis ha ceduto il 2% del capitale a 101 euro per azione attraverso un accelerated book-build rivolto ad investitori istituzionali.

Eurostoxx 50, l'analisi dei singoli titoli

Eurostoxx 50, l'analisi dei singoli titoli.

Ultima variazione per ANHEUSER-BUSCH INBEV - Food, Beverage and Tobacco (BE) pari a: 0.48%. La performance da inizio anno è stata del -15.09%. Il segnale calcolato dal sistema esperto per la seduta odierna suggerisce una posizione di neutralità. Il segnale precedente quello odierno era di vendita. Il target per la strategia attiva è posto a 48, lo stop loss a 49 punti. +++++

Indici settoriali STOXX Europa, ordine decrescente performance 2021

Indici settoriali STOXX Europa, ordine decrescente performance 2021.

Indice settoriale Tecnologici ( EU0009658921 ). Ultima chiusura 815.82 euro. Variazione ultima seduta 0.66%. Variazione 12 mesi 45.40%. Variazione 2021 35.16%.

Indice settoriale Media ( EU0009658640 ). Ultima chiusura 357.86 euro. Variazione ultima seduta 1.15%. Variazione 12 mesi 53.18%. Variazione 2022 26.41%.

Indice settoriale Bancario ( EU0009658806 ). Ultima chiusura 136.56 euro. Variazione ultima seduta 0.87%. Variazione 12 mesi 68.74%. Variazione 2023 26.20%.

Dometic annuncia takeover di Igloo Products per 677 milioni

Dometic Group, azienda svedese specializzata in attrezzature per il campeggio, ha annunciato di avere raggiunto l'accordo per il takeover di Igloo Products per 677 milioni di dollari. La preda, che ha base in Texas, è specializzata in drinkware (borracce, thermos), borse termiche, frigoriferi portatili, prodotti già presenti nel catalogo di Dometic. Per il gruppo svedese, però, l'acquisizione è strategica per la crescita del suo posizionamento in Nordamerica.

RR - www.ftaonline.com

Renault annuncia taglio di 2.000 posti di lavoro in Francia

Renault annuncia il taglio fino a 2.000 posti di lavoro in Francia, mentre il gruppo rifocalizza le sue attività sulle auto elettriche. Renault, che come ricorda Reuters aveva già anticipato 4.600 licenziamenti in patria, ha avviato i negoziati con i sindacati per la nuova ristrutturazione che riguarda soprattutto posizioni in ingegneria e supporto. Renault aveva chiuso in declino dell'1,69% giovedì a Parigi, contro il guadagno dello 0,49% del Cac 40.

RR - www.ftaonline.com

Volkswagen ferma due impianti di Skoda per carenza di chip

Skoda, marchio del gruppo Volkswagen, ferma due impianti in Repubblica Ceca (a Mladà Boleslav e Kvasiny). Lo stop di una settimana è dovuto alla carenza di chip. "I recenti focolai di Covid-19 in Asia, per esempio in Malaysia, stanno costringendo i produttori di semiconduttori a chiudere nuovamente le loro fabbriche. Ciò ha comportato adeguamenti a livello di settore della produzione di automobili, e anche Skoda Auto è interessata", ha dichiarato la sussidiaria ceca di Wolfsburg. "Tuttavia prevediamo che la produzione di chip aumenterà gradualmente di nuovo nel quarto trimestre.

Pages

Subscribe to RSS - Mercati Europei