Commenti Borse Internazionali

Piazze cinesi in positivo. Hang Seng in crescita dell'1,03%

In una seduta contraddistinta da un'estrema volatilità per i mercati dell'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha segnato un rialzo dello 0,58%), le piazze cinesi sono state particolarmente contrastate per poi chiudere comunque tutte in positivo. Alla fine Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 guadagnano infatti lo 0,19% e l'1,00% rispettivamente, contro lo 0,35% dello Shenzhen Composite.

Borse europee positive

Le principali Borse europee hanno aperto l'ultima seduta della settimana in rialzo in scia ai progressi dei mercati asiatici. L'indice Stoxx 600 guadagna lo 0,8%, il Dax di Francoforte lo 0,8%, il Cac40 di Parigi lo 0,9%, il Ftse100 di Londra lo 0,8% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,8%.
Tra i titoli in evidenza Euronext -2,5%. BNP Paribas Fortis ha ceduto il 2% del capitale a 101 euro per azione attraverso un accelerated book-build rivolto ad investitori istituzionali.

Asia-Pacific contrastata ma il Nikkei 225 guadagna lo 0,58%

Dopo una seduta contrastata per Wall Street (in positivo dei tre principali indici newyorkesi il solo Nasdaq, apprezzatosi dello 0,13% giovedì), la tendenza mista è proseguita al riavvio delle contrattazioni sui mercati asiatici, virando al rialzo durante la giornata. Principali fattori depressivi continuano a essere l'impatto della variante Delta sulla ripresa economica (con il ripetersi di focolai in Asia che colpisce la supply chain globale) e gli scossoni sulle piazze cinesi, in particolare a Hong Kong, con il colosso delle costruzioni China Evergrande che segna l'ennesimo crollo.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei positivi (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 +0,65%, FTSE 100 +0%, DAX +0,4%, FTSE MIB +0,6%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 +0,58%, Londra (FTSE 100) +0,16%, Francoforte (DAX) +0,23%, Parigi (CAC 40) +0.59%, Madrid (IBEX 35) +1,14%, Milano (FTSE MIB) +0,78%.

Borsa Usa: indici negativi

La Borsa di New York ha aperto la seduta in ribasso dopo il deludente dato sulle richieste di disoccupazione che riaccende i timori sullo stato di salute dell'economia. Il Dow Jones e l'S&P 500 cedono lo 0,3% mentre il Nasdaq Composite arretra dello 0,5%.
Perde terreno il petrolio, il Wti è scambiato a 71,92 dollari al barile (-0,95%).

Piazze cinesi in negativo. Hang Seng in flessione dell'1,46%

In un'altra seduta di generalizzato arretramento per i mercati dell'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha segnato un declino dello 0,62%), sono ancora le piazze cinesi a guidare la tendenza in negativo. Principali fattori ribassisti sono di nuovo i problemi del colosso delle costruzioni China Evergrande (che chiude con un crollo del 6,41% a Hong Kong) ma anche la possibile stretta delle autorità sul settore dei casinò nell'ex colonia portoghese Macau (nette le contrazioni di Sands China e diversi altri titoli del comparto).

Borse europee positive, vola Lagardere

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in rialzo in scia alla chiusura positiva ieri a Wall Street. L'indice Stoxx 600 guadagna lo 0,4%, il Dax di Francoforte lo 0,5%, il Cac40 di Parigi lo 0,4%, il Ftse100 di Londra lo 0,4% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,5%.
Tra i titoli in evidenza Virbac +10%. Il gruppo della farmaceutica veterinaria ha alzato le stime 2021 dopo un primo semestre più forte del previsto.

Asia-Pacific in negativo. Nikkei 225 in declino dello 0,62%

Dopo una seduta di recupero per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi l'S&P 500, apprezzatosi dello 0,85% mercoledì), la tendenza rialzista è stata confermata al riavvio delle contrattazioni in Asia, per poi virare decisamente in negativo. Sui mercati della regione prevalgono ancora i timori per i dati macroeconomici in arrivo da Pechino e da Tokyo che confermano il rallentamento della ripresa.

Wall Street chiude in rialzo

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in rialzo sostenuta dal comparto energetico. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,68%, l'S&P 500 lo 0,85% ed il Nasdaq Composite lo 0,82%.
Tra i titoli in evidenza Microsoft +1,68%. Il colosso di Redmond ha aumentato il dividendo trimestrale dell'11% a 0,62 dollari per azione ed ha approvato un nuovo programma di acquisto di azioni proprie da 60 miliardi di dollari.
Apple +0,61% all'indomani della presentazione dei nuovi iPhone, iPad e Apple Watch.

Pages

Subscribe to RSS - Commenti Borse Internazionali