Analisi Varie Italia (AVI)

Ancora in ripiegamento Banca Mediolanum

Seduta difficile per Banca Mediolanum, che continua a perdere terreno a Piazza Affari e segna un ribasso dell'1,61% nel primo pomeriggio. Il gruppo ieri aveva comunicato i dati della raccolta di marzo che si era attestata a 885 milioni di euro. L'ad Massimo Doris aveva sottolineato le buone performance del mese (record nella raccolta in fondi e unit-linked a 715 milioni di euro) e il record anche di mutui e prestiti erogati (359 milioni di euro).

Piazza Affari poco sotto la parità. Vendite su Telecom e utility, Tod's al galoppo. FTSE MIB -0,1%

Piazza Affari poco sotto la parità. Vendite su Telecom e utility, Tod's al galoppo. FTSE MIB -0,1%.


Il FTSE MIB segna -0,1%, il FTSE Italia All-Share -0,1%, il FTSE Italia Mid Cap +0,2%, il FTSE Italia STAR +0,3%.

BTP e spread in miglioramento.
Il rendimento del decennale segna 0,74% (chiusura precedente a 0,66%), lo spread sul Bund 103 bp (da 100) (dati MTS).

Mercati azionari europei incerti: EURO STOXX 50 +0,1%, FTSE 100 -0,2%, DAX +0,1%, CAC 40 +0,2%, IBEX 35 -0,5%.

Telecom negativa anche oggi

Telecom Italia -2,0% negativa anche oggi. Sul titolo pesano ancora le tensioni con Open Fiber dopo il vivace scambio di battute tra l'a.d. Luigi Gubitosi e il presidente di Open Fiber Franco Bassanini ieri nel convegno "Le nuove reti per l'industria italiana e per i consumatori", organizzato dal Dipartimento TLC di Fratelli d'Italia. Un ulteriore elemento di debolezza è stato poi introdotto da James Rushton, co-CEO di DAZN che ha aperto alla possibile quotazione in borsa di DAZN, evento che potrebbe ridurre l'appeal del titolo Telecom.

SF - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Varie Italia (AVI)