FTAOnline

Notizie

5 minuti fa
Borse europee in avvio: EURO STOXX 50 +0,1%

EURO STOXX 50 +0,1%;
Londra (FTSE 100) -0,2%;
Francoforte (DAX) -0,0%;
Parigi (CAC 40) -0,1%;
Madrid (IBEX 35) +0,1%.

SF - www.ftaonline.com

11 minuti fa
Svizzera: a febbraio indice prezzi cresciuto dell'1,2% annuo

Secondo quanto comunicato dal Bundesamt für Statistik (Bfs, l'ufficio nazionale di statistica elvetico), in febbraio l'indice dei prezzi al consumo è cresciuto in Svizzera dell'1,2% annuo, in lieve rallentamento rispetto all'1,3% di gennaio (1,7% in dicembre) ma sopra all'1,1% del consensus. Su base mensile l'indice è invece salito dello 0,6% dopo lo 0,2% precedente (invariata la lettura di dicembre) e contro lo 0,5% stimato dagli economisti.

RR - www.ftaonline.com

16 minuti fa
Italia: immatricolazioni auto +12,8% a febbraio


Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti comunica che a febbraio 2024 sono state immatricolate 147.094 autovetture a fronte delle 130.405 iscrizioni registrate nello stesso mese dell'anno precedente, pari ad un aumento del 12,80%.
I trasferimenti di proprietà sono stati 476.067 a fronte di 413.223 passaggi registrati a febbraio 2023, con un aumento del 15,21%.
Il volume globale delle vendite mensili, pari a 623.161, ha interessato per il 23,60% vetture nuove e per il 76,40% vetture usate.
Le immatricolazioni rappresentano le risultanze dell'Archivio Nazionale dei Veicoli al 29.2.2024, mentre i dati relativi ai trasferimenti di proprietà si riferiscono alle certificazioni rilasciate dagli Uffici della Motorizzazione nel mese di febbraio 2024.

RV - www.ftaonline.com

21 minuti fa
Per Daly Fed taglierà i tassi quando i dati lo richiederanno

Secondo Mary Daly, president della Federal Reserve Bank (Fed) di San Francisco, l'istituto centrale di Washington taglierà i tassi d'interesse Usa quando i dati lo richiederanno ma al momento non c'è alcuna necessità urgente di intervenire, considerando la solidità dell'economia. "Non c'è alcun rischio imminente che l'economia vacilli. Siamo pronti a fare mosse e ad adeguarci quando i dati ci richiederanno di farlo", ha dichiarato intervistata nel programma Wall Street Week di Bloomberg Television, precisando che mercato del lavoro, spesa dei consumatori e crescita economica non destano timori.

RR - www.ftaonline.com

27 minuti fa
KME SE firma contratto per l'acquisizione di Sundwiger Messingwerk GmbH

KME Group S.p.A. comunica che la sua controllata KME SE ha firmato un contratto relativo all'acquisizione del 100% delle azioni di Blackhawk Holding GmbH, holding tedesca che detiene il 100% di Sundwiger Messingwerk GmbH ("Operazione"). Sundwiger Messingwerk GmbH ("SMW"), è leader europeo nel settore dei semilavorati laminati in bronzo oltrechè produttore di semilavorati laminati in ottone. Con circa 320 dipendenti a Hemer (Renania), dove si trovano l'headquarter ed il principale stabilimento, SMW ha realizzato nel 2022 un fatturato di circa Euro 245 milioni ed un Ebitda di circa Euro 16 milioni. Storicamente parte del gruppo Diehl, SMW è stata acquisita circa tre anni fa da un gruppo di investitori riuniti nella società Blackhawk Holding GmbH, oggi oggetto di acquisizione da parte di KME SE. Il prezzo previsto dell'acquisizione sarà di circa Euro 62 milioni (incluso lo stock di metallo) e sarà pagato per Euro 41 milioni al closing e per il residuo mediante un vendor loan a tre anni senza interessi. L'Operazione sarà finanziata con l'impiego di fonti proprie per quanto riguarda il valore dell'equity e con il finanziamento di terzi per il capitale circolante. Il closing dell'Operazione, previsto per la metà del 2024, è soggetto all'avverarsi di alcune condizioni sospensive, tra le quali l'approvazione da parte delle competenti autorità antitrust. L'Operazione si inserisce nel contesto della strategia del gruppo KME di rafforzamento del core business dei laminati in rame e leghe di rame, al fine di sviluppare ulteriormente l'importante know-how produttivo ed il portafoglio prodotti, con l'obiettivo di realizzare efficienze operative e di fornire il miglior servizio possibile alla clientela.

RV - www.ftaonline.com

31 minuti fa
Giappone: a febbraio base monetaria cresciuta del 2,4% annuo

Secondo i dati diffusi dalla Bank of Japan (BoJ), la base monetaria del Sol Levante è cresciuta in febbraio del 2,4% annuo, in ulteriore rallentamento rispetto al 4,8% di gennaio (e al 7,8% di dicembre) e contro il 4,7% del consensus. Si tratta comunque della settima espansione consecutiva dopo una striscia di contrazione durata undici mesi. La base monetaria del Giappone si è attestata lo scorso mese a quota 664.559 miliardi di yen (4.076 miliardi di euro al cambio attuale), in declino rispetto ai 670.077 miliardi (4.110 miliardi di euro) di gennaio.

RR - www.ftaonline.com

38 minuti fa
Diasorin: FDA approva LIAISON PLEX e suo primo pannello

Diasorin (FTSE MIB: DIA) ha annunciato di aver ricevuto dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense l'autorizzazione 510(k) per la nuova piattaforma LIAISON PLEX® e per il suo primo pannello di test, il LIAISON PLEX® Respiratory Flex Assay. Il LIAISON PLEX® espande e consolida il posizionamento unico di Diasorin nel mercato del multiplexing sindromico che ha un valore globale di circa $ 2,9 miliardi e che si stima crescerà fino a circa $ 4 miliardi entro il 2027. Il LIAISON PLEX® è stato progettato per fornire la massima flessibilità nella personalizzazione dei pannelli sindromici e consentirà al personale dei laboratori clinici di superare il vincolo dell'approccio "one size fits all" nella diagnostica sindromica delle malattie infettive. I pannelli personalizzati consentono un più facile adattamento a variazioni stagionali e agli aggiornamenti delle linee guida cliniche, contribuendo a evitare un costoso sovrautilizzo di esami diagnostici che, a oggi, rappresenta il limite dei pannelli sindromici disponibili per i laboratori. Questo sistema completamente automatizzato, facile da usare e "sample-to-answer" ha un flusso di lavoro semplificato e utilizza consumabili a temperatura ambiente, facilitandone la conservazione e il trasporto. Il tempo di preparazione del test è di soli due minuti per campione e i risultati vengono prodotti in meno di due ore. "Il LIAISON PLEX e il suo pannello respiratorio consentiranno ai laboratori clinici e ai medici di personalizzare i pannelli sindromici in base alle esigenze dei loro pazienti," ha commentato Angelo Rago, Presidente di Luminex. "Il LIAISON PLEX è la soluzione di laboratorio che contribuirà a soddisfare la crescente domanda di stewardship diagnostica, responsabilità finanziaria ed efficienza operativa dei laboratori clinici e dei sistemi sanitari". Il LIAISON PLEX®, inizialmente denominato VERIGENE® II da Luminex, è il successore del sistema VERIGENE® che offre già soluzioni flessibili per il pannello respiratorio. Il sistema PLEX potenzia il concetto di analisi FlexTM, estendendolo alla completa personalizzazione dei pannelli con un processo di analisi completamente automatizzato. Questo aspetto permette di ridurre al minimo i tempi di preparazione dei campioni e i rischi di contaminazione. Al tempo stesso, la maggior flessibilità e automazione garantite dallo strumento consentiranno ai medici di disporre di una soluzione diagnostica all'avanguardia ed ai laboratori di conseguire un contestuale risparmio economico. Grazie alle sue esclusive caratteristiche e alla sua tecnologia, il LIAISON PLEX® supporterà la strategia commerciale di Diasorin negli Stati Uniti rivolta al segmento ospedaliero, facendo leva sui gruppi di fornitori di servizi sanitari (IDN), sulle istituzioni accademiche e sui centri medici. Il LIAISON PLEX® Respiratory Flex Assay analizza 19 agenti patogeni comunemente associati alle infezioni respiratorie, di cui 14 virus e 5 batteri, partendo da campioni raccolti con tamponi nasofaringei. Il suo approccio flessibile offre una migliore ottimizzazione dei costi poiché, a differenza della maggior parte dei test sindromici che elaborano e rivelano tutti i risultati in una sola volta, il test Flex consente agli utenti di analizzare e utilizzare un set specifico di risultati identificato in base al quadro clinico del paziente. Il LIAISON PLEX® Respiratory Flex Assay è il primo dei 5 pannelli annunciati durante l'Investor Day 2023 di Diasorin: i tre pannelli per le infezioni ematiche (yeast, Gram-positive e Gram-negative) e quello per le infezioni gastro-intestinali sono attualmente in fase di sviluppo e saranno sottomessi alla FDA statunitense rispettivamente nel 2024 e nel 2025. Rispetto ai pannelli comuni attualmente disponibili sul mercato, il metodo Flex consente di ottimizzare l'impiego clinico, perseguendo efficienze di carattere economico. Non da ultimo, va considerato come questa soluzione innovativa sostenga gli obiettivi di stewardship diagnostica, con conseguente riduzione delle prescrizioni inappropriate di antibiotici e dei costi eccessivi di analisi diagnostiche. "L'approvazione del LIAISON PLEX e del suo primo pannello, possibile grazie all'acquisizione di Luminex, rappresenta una meta strategica di enorme importanza per Diasorin nel segmento in continua crescita del multiplexing sindromico molecolare", ha commentato Carlo Rosa, CEO di Diasorin. "La tecnologia Flex semplifica e supera alcuni dei limiti del mercato del multiplexing con un pannello completamente personalizzabile e automatizzato, fornendo ai clienti la possibilità di utilizzare una soluzione altamente tecnologica in modo economicamente vantaggioso."

RV - www.ftaonline.com

41 minuti fa
Asia-Pacific in rialzo. Nikkei 225 oltre quota 40.000 punti

Dopo una chiusura d'ottava di netto recupero per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi ancora il Nasdaq Composite, in rialzo dell'1,14% venerdì), con l'inizio della nuova settimana sui mercati asiatici la tendenza si è fatta più contrastata, rimanendo comunque in positivo, in scia a un Nikkei 225 di Tokyo per la prima volta nella storia sopra quota 40.000 punti (venerdì avevano per altro fatto record anche S&P 500 e Dow Jones Industrial Average). Protagonisti del recupero i semiconduttori. Venerdì a Wall Street Nvidia aveva superato i 2.000 miliardi di capitalizzazione e Advanced Micro Devices (Amd) i 300 miliardi, mentre Marvell Technology è stata la migliore del Nasdaq (con un rimbalzo dell'8,30%). E anche in Asia il rally dei chip è proseguito (a Seoul Sk Hynix guadagna oltre il 6%). Il clima complessivamente positivo per la regione viene confermato dal progresso intorno allo 0,80% dell'indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso.

Sul fronte valutario il Dollar Index Spot, paniere che monitora la divisa Usa nei confronti delle altre dieci principali monete, è in modesto declino a fronte tuttavia di un calo superiore allo 0,10% per lo yen sul biglietto verde. A Tokyo il Nikkei 225 guadagna lo 0,50% (segno opposto per l'indice più ampio Topix, deprezzatosi dello 0,12%), sui massimi di 40.109,23 punti. Sul fronte macroeconomico, nel quarto trimestre 2023 le spese in conto capitale delle aziende del Giappone sono rimbalzate del 16,4% annuo, contro il 3,4% precedente e nell'espansione più netta dall'11,2% del terzo trimestre 2015. La base monetaria del Sol Levante è salita in febbraio del 2,4% annuo, in rallentamento dal 4,8% di gennaio e sotto al 4,7% del consensus. Si tratta comunque della settima espansione consecutiva dopo una striscia di contrazione di 11 mesi.

In gennaio le consegne di telefoni cellulari sono rimbalzate in Cina del 68,1% annuo, a 31,78 milioni di terminali. Per quanto riguarda gli smartphone 5G le consegne sono state 26,17 milioni, pari all'82,3% del totale. I marchi cinesi hanno mantenuto il dominio sul mercato domestico, con una crescita del 165,2% annuo, a 26,24 milioni di telefoni. Contrastate le piazze cinesi. Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 guadagnano lo 0,41% e lo 0,09% rispettivamente, contro il rialzo dello 0,18% dello Shenzhen Composite. In negativo invece Hong Kong: a meno di un'ora dal termine delle contrattazioni l'Hang Seng è infatti in calo di circa lo 0,20% (fa peggio l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento nell'ex colonia britannica per la Corporate China, con una perdita intorno allo 0,50). A Seoul è stata dell'1,21% la crescita del Kospi, mentre a Sydney è stato dello 0,13% il declino dell'S&P/ASX 200 in chiusura di giornata.

RR - www.ftaonline.com

43 minuti fa
Geox: Enrico Mistron nuovo Amministratore Delegato

Geox S.p.A., società quotata presso il mercato Euronext Milan (GEO.MI) gestito da Borsa Italiana, tra i leader nel settore delle calzature classiche e casual, ha esaminato il Progetto di Bilancio di Esercizio 2023 e il Bilancio Consolidato 2023 nonché la dichiarazione consolidata contenente le informazioni di carattere non finanziario.

Mario Moretti Polegato, Presidente e Fondatore di Geox ha commentato: "Il 2023 si è rivelato, soprattutto nel suo secondo semestre, un anno estremante sfidante definito da una forte incertezza derivante dal complesso quadro macroeconomico che ha direttamente condizionato il nostro mercato di riferimento. L'esercizio 2023 si presenta quindi come un anno di stabilizzazione dopo i forti incrementi registrati nei due anni precedenti con ricavi in leggero decremento rispetto all'esercizio precedente -2,2% definito a cambi correnti, mentre, ricavi, definiti a cambi costanti in aumento dello 0,3%. Nonostante le difficoltà affrontate nell'approcciare un mercato, sempre più complesso e caratterizzato da conseguenti mutamenti nelle abitudini di consumo, il Gruppo grazie anche all'attento e profondo processo di razionalizzazione delle attività non profittevoli e all'efficientamento della base dei costi, è riuscito ad incrementare la propria marginalità operativa sia in termini assoluti che relativi, passando da un EBIT pari a 4,3 milioni di euro ( 0,6% dei ricavi) nel 2022 a 15,6 milioni di euro (pari a 2,2% dei ricavi). Il perdurare della complessità e dell'incertezza osservate in tutti i nostri principali mercati di riferimento, anche nei primi mesi dell'esercizio 2024, impone il mantenimento di un approccio prudente e focalizzato alla crescita dei mercati più profittevoli. Nella seduta di oggi il Consiglio ha approvato l'accordo per la risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro e amministrazione con Livio Libralesso. A nome dell'intero Consiglio, ringrazio Livio Libralesso per l'impegno e il contributo offerto alla Società in tutti questi anni e gli faccio i miei migliori auguri per il futuro".

Il Consiglio di Amministrazione ha quindi nominato il Dott. Enrico Mistron Amministratore Delegato del Gruppo Geox, un manager che vanta una consolidata carriera di 25 anni in Luxottica dove ha maturato significative esperienze nelle aree delle operations e della supply chain. Enrico Mistron ha commentato la nomina: Ringrazio il Presidente e l'intero Consiglio di Amministrazione per la fiducia accordatami e sono onorato di accettare questa nuova sfida professionale.

RV - www.ftaonline.com

un'ora fa
Generali perfeziona la cessione di TUA Assicurazioni a Allianz

Generali ha perfezionato la cessione di TUA Assicurazioni S.p.A. ad Allianz. L'operazione è in linea con l'implementazione in Italia del piano strategico del Gruppo "Lifetime Partner 24: Driving Growth", che prevede di perseguire una crescita profittevole, ridurre la complessità con l'obiettivo di efficientare la macchina operativa e aumentare la diversificazione del segmento Danni. L'operazione genera un impatto positivo sull'utile netto di bilancio pari a circa € 50 milioni, neutrale ai fini dell'utile netto normalizzato, con un incremento di circa 1 p.p. al Solvency Ratio del Gruppo. Per l'operazione, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A e Rothschild & Co hanno agito in qualità di advisor finanziari; lo studio legale Gianni & Origoni in qualità di advisor legale.

RV - www.ftaonline.com

un'ora fa
Brasile: Pil salito del 2,0% annuo nel quarto trimestre 2023

Secondo quanto riportato dall'Instituto Brasileiro de Geografia e Estatística (Ibge, l'ente di statistica di Brasília), nel quarto trimestre 2023 il Pil del Brasile è salito del 2,1% annuo, in accelerazione rispetto al 2,0% precedente (3,5% nel secondo) ma appena sotto il 2,2% atteso dagli economisti. Su base sequenziale l'economia brasiliana ha invece segnato una lettura piatta come nel terzo trimestre (1,0% il rialzo del secondo), contro la crescita dello 0,1% del consensus di Reuters. La crescita del Pil è stata del 2,9% nell'intero 2023, appena sotto al 3,0% del 2022.

RR - www.ftaonline.com

un'ora fa
Appuntamenti Macroeconomici di Lunedì 4 Marzo 2024

Appuntamenti Macroeconomici di Lunedì 4 Marzo 2024.

09:00 SPA Variazione n° disoccupati feb;
10:30 EUR Indice Sentix (fiducia investitori) mar.

SF - www.ftaonline.com

un'ora fa
Cina: a gennaio consegne telefoni rimbalzate del 68,1% annuo

Secondo quanto comunicato dalla China Academy of Information and Communications Technology (Caict), in gennaio le consegne di telefoni cellulari sono rimbalzate in Cina del 68,1% annuo, a 31,78 milioni di terminali. Per quanto riguarda gli smartphone 5G le consegne sono state 26,17 milioni, pari all'82,3% del mercato complessivo della Cina. I marchi cinesi hanno mantenuto il dominio sul mercato domestico, con una crescita del 165,2% annuo, a 26,24 milioni di telefoni.

RR - www.ftaonline.com

un'ora fa
Enel: partnership con Sosteneo per lo sviluppo di progetti di batterie e impianti a ciclo aperto in Italia

Enel S.p.A. ("Enel"), attraverso la controllata Enel Italia S.p.A. ("Enel Italia"), ha firmato un accordo con Sosteneo Fund 1 HoldCo S.à.r.l. ("Sosteneo HoldCo")1 per l'acquisizione da parte di quest'ultimo del 49% del capitale sociale di Enel Libra Flexsys S.r.l. ("Enel Libra Flexsys"), società interamente posseduta da Enel Italia e costituita per la realizzazione e la gestione di un portafoglio di:
• 23 progetti di stoccaggio di energia a batteria (Battery Energy Storage Systems, BESS) per una capacità totale pari a 1,7 GW;
• 3 progetti di rifacimento di impianti a gas a ciclo aperto (Open Cycle Gas Turbines, OCGT) per una capacità totale pari a 0,9 GW.
L'accordo prevede il riconoscimento di un corrispettivo da parte di Sosteneo HoldCo, per l'acquisto del 49% del capitale sociale di Enel Libra Flexsys, di circa 1,1 miliardi di euro. Inoltre, il corrispettivo è soggetto a un meccanismo di aggiustamento tipico di operazioni di questo genere. L'Enterprise Value riferito al 100% di Enel Libra Flexsys e riconosciuto nell'accordo è pari a circa 2,5 miliardi di euro, al completamento del ciclo di investimenti previsto dal progetto. "I sistemi di accumulo di energia rappresentano un asset fondamentale nel percorso di transizione energetica in cui Enel è fortemente impegnata e per questo hanno un ruolo così importante all'interno del nostro Piano Strategico 2024-2026", ha commentato Stefano De Angelis, CFO del Gruppo Enel. "Questa partnership con un attore di primaria importanza quale Sosteneo ci permette di accelerare ulteriormente lo sviluppo di soluzioni di storage a supporto del sistema energetico del Paese, ottimizzando l'allocazione del capitale al fine di creare valore per tutti gli stakeholder." L'operazione è in linea con il modello di "Partnership" delineato nel Piano Strategico 2024-2026 del Gruppo Enel, con la finalità di mantenere il controllo degli asset strategici e massimizzare la produttività e i ritorni sul capitale investito. Il perfezionamento dell'operazione, previsto entro la prima metà del 2024, è subordinato ad alcune condizioni sospensive tipiche di questo tipo di operazioni, tra le quali il rilascio dell'autorizzazione delle competenti Autorità Antitrust e il positivo completamento della procedura in materia di golden power presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si prevede che l'operazione genererà al closing un effetto positivo sull'indebitamento finanziario netto consolidato del Gruppo Enel pari a circa 1,1 miliardi di euro mentre non sono previsti impatti dell'operazione sui risultati economici del Gruppo in quanto, al perfezionamento dell'operazione, Enel continuerà a mantenere il controllo di Enel Libra Flexsys e a consolidarla integralmente.
_______________
1 Veicolo d'investimento del fondo Sosteneo Energy Transition Fund, gestito da Sosteneo SGR S.p.A

RV - www.ftaonline.com

un'ora fa
Giappone: spese aziende conto capitale rimbalzate del 16,4%

Secondo quanto comunicato dall'Ufficio di Gabinetto nipponico, nel quarto trimestre 2023 le spese in conto capitale delle aziende del Giappone sono rimbalzate del 16,4% annuo, in decisa accelerazione rispetto al 3,4% precedente (4,5% nel secondo). Il dato, che si confronta con il progresso del 2,9% del consensus, segna l'espansione più netta dall'11,2% del terzo trimestre 2015. Su base sequenziale, rettificata stagionalmente, le spese sono invece salite del 10,4% contro lo 0,3% del terzo trimestre (1,2% il declino del secondo).

RR - www.ftaonline.com

un'ora fa
Borsa Usa: nuovi record per S&P 500 e Nasdaq Composite

La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta della settimana e la prima del mese di marzo in rialzo sostenuta dal calo dei rendimenti obbligazionari. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,23%, l'S&P 500 lo 0,80% ed il Nasdaq Composite l'1,14%.
Tra i titoli in evidenza Dell +31,53%. Il produttore di pc ha fornito un outlook per l'esercizio in corso superiore alle attese. I ricavi sono visti tra 91 e 95 miliardi di dollari contro i 92 miliardi del consensus.
New York Community Bancorp -25,89%. La banca regionale ha annunciato di aver riscontrato carenze nella gestione dei rischi, una svalutazione dell'avviamento di 2,4 miliardi di dollari ed ha nominato Alessandro DiNello nuovo CEO.
Zscaler -9,40%. L'azienda di cybersicurezza ha accusato un rallentamento della crescita dei ricavi nel secondo trimestre. In forte aumento i costi.
Nvidia (+4%) ha superato la soglia dei 2 mila miliardi di dollari di capitalizzazione mentre AMD (+5,25%) ha toccato un nuovo record storico.
Sul fronte macroeconomico l'indice PMI manifatturiero finale a febbraio si è attestato a 52,2 punti dopo i 51,5 del preliminare e i 50,7 di gennaio.
L'indice ISM manifatturiero a febbraio si è attestato a 47,8 punti, dopo i 49,1 di gennaio e contro i 49,5 del consensus.
La spesa in costruzioni a gennaio ha fatto segnare una variazione pari a -0,2% rispetto al mese precedente dopo il +1,1% (rivisto da +0,9%) di dicembre e il +0,2% del consensus.
L'Università del Michigan ha comunicato che l'indice di fiducia dei consumatori finale si è attestato a 76,9 punti dopo i 79,6 preliminari e i 79,0 di gennaio, contro i 79,6 del consensus.

RV - www.ftaonline.com

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy