FTAOnline
Home :: Finanza Personale :: Assegno Unico 2023: aumenti e nuove soglie ISEE tra le novità del Governo Meloni

Assegno Unico 2023: aumenti e nuove soglie ISEE tra le novità del Governo Meloni

di Valentina Zappalàpubblicato:
Argomenti

A partire dal prossimo anno, le famiglie che percepiscono l'Assegno Unico dovranno fare i conti con tantissime novità. Il Governo Meloni è infatti al lavoro per apportare modifiche alla misura: ecco come l'Assegno cambierà nel 2023.

Tabella dei Contenuti

L’Assegno Unico per famiglie con figli a carico sarà oggetto di numerose novità per il 2023. Il Governo Meloni è attualmente al lavoro per dare vita nuova alla misura, modificandone importi e requisiti.

Innanzitutto, la misura universale a sostegno della genitorialità subirà, a partire dal prossimo anno, una rivalutazione. Previsti, inoltre, cambiamenti nelle cosiddette soglie ISEE, utilizzate per stabilirne l’importo.

Ecco, dunque, le principali novità che investiranno l’Assegno Unico a partire dal prossimo anno.

Assegno Unico 2023: aumenti in arrivo, ecco i nuovi importi

Iniziamo con l’analizzare i nuovi importi relativi all’Assegno Unico 2023. È ormai certo che il tasso di rivalutazione delle pensioni e quello dell’Assegno universale coincideranno.

Dunque, anche la misura a sostegno delle famiglie subirà un aumento del 7,3%, al pari dei trattamenti pensionistici.

C’è da sottolineare, però, che si tratta di un tasso che, nel tempo, potrebbe essere soggetto a delle modifiche, dato che non è stato ancora confermato ufficialmente dall’esecutivo.

In ogni caso, un aumento del 7,3% sull’importo mensile dell’Assegno Unico verrebbe a coincidere con un importo massimo che, da 175 euro, passerebbe a 187,77 euro.

Ovviamente, a beneficiare dell’aumento maggiore saranno le famiglie con redditi più bassi, che percepiscono un Assegno più sostanzioso.

Le famiglie con redditi elevati, invece, con un assegno che attualmente è pari a 50 euro, potranno contare su un aumento di soli 3,65 euro in più.

Nuovi importi, infine, anche per l’Assegno Unico per figli di maggiore età: a seconda del reddito familiare, si potrà percepire un importo che va dai 26,82 euro a 91,20 euro massimi.

Assegno Unico 2023: nuove soglie ISEE in arrivo

Altra novità che interesserà l’Assegno Unico 2023 è relativa alle soglie ISEE. Il Governo Meloni è infatti al lavoro per modificare i requisiti che consentono di ottenere differenti importi, a seconda del reddito familiare dichiarato.

Innanzitutto, sono in arrivo delle modifiche in merito alla valutazione del patrimonio mobiliare della famiglia. Anche se non si conoscono ancora i dettagli specifici, sappiamo già che tale patrimonio avrà un peso minore rispetto a quello avuto durante il 2022.

Inoltre, l’esecutivo punta anche ad innalzare la soglia limite per l’importo minimo, che attualmente è fissata a 40.000 euro.

Molto probabile che tale soglia venga innalzata a 42.920 euro, anche se il Governo Meloni propende per un innalzamento anche maggiore. Nelle scorse settimane si parlava addirittura di un possibile innalzamento a 80.000 euro.

Per quanto riguarda, invece, l’ISEE previsto per ottenere l’importo dell’Assegno Unico massimo, la soglia salirà da 15.000 a 16.095 euro.

Assegno Unico 2023: sarà automatico? Chiarimenti e procedure

In ultimo, da evidenziare che non è detto che l’Assegno Unico 2023 verrà erogato in automatico. Della questione, si è anche occupato il canale YouTube Come Faccio A nel seguente video:

Dunque, riceveranno l’Assegno Unico 2023 in automatico tutte le famiglie che non hanno necessità di aggiornare il proprio ISEE.

In caso contrario, dovrà essere presentata una nuova domanda, entro la fine del mese di febbraio, che servirà per aggiornare l’ISEE familiare.

Programma dei video

« dicembre 2022»
lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy