FTAOnline

Assegno Unico giugno 2024, doppio pagamento in arrivo. Le date INPS

di Chiara Turano pubblicato:
3 min

Presto in arrivo i primi accrediti dell'Assegno Unico di giugno 2024, con una sorpresa nella data di pagamento. Ecco quando l'INPS farà partire la doppia erogazione e la terza data da segnare in rosso sul calendario del mese in corso.

Assegno Unico giugno 2024, doppio pagamento in arrivo. Le date INPS

Assegno Unico giugno 2024 presto in pagamento. Le disposizioni INPS per il contributo destinato alle famiglie con figli fiscalmente a carico sono partite e fra qualche giorno i beneficiari riceveranno le somme spettanti. 

Per il momento, sono due le date di pagamento da segnare in rosso sul calendario del mese in corso, nel rispetto del calendario stilato dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale e della Banca d’Italia, reso noto a inizio anno.

Scopriamo insieme quando è previsto il doppio accredito.

Assegno Unico giugno 2024, doppio pagamento in arrivo. Le date INPS

Come anticipato in apertura di articolo, l’INPS ha reso noto il calendario dei primi 6 mesi dell’Assegno Unico 2024 già da inizio con il messaggio numero 15 del 2 gennaio 2024. Generalmente, gli accrediti arrivano a destinazione nella prima metà del mese ma per questo qualcosa potrebbe cambiare.

Giorno 15 giugno cade di sabato e con ogni probabilità i pagamenti INPS dell’Assegna Unico di giugno 2024 potrebbero slittare di qualche giorno.

Un doppio pagamento è atteso proprio dopo il fine settimana

I beneficiari dell’Assegno Unico di giugno 2024 potrebbero trovare le somme spettanti sul proprio conto già lunedì 17 giugno e il giorno a seguire, martedì 18 giugno, come rivelato da alcuni titolari del beneficio che hanno trovato le due date nell’area privata del Fascicolo Previdenziale del Cittadino.

Assegno Unico giugno 2024, altre date

Al doppio pagamento dell’Assegno Unico di giugno 2024 ne seguirà subito un altro. Mercoledì 19 alcune famiglie potranno ricevere l’accredito degli importi spettanti, ma non tutte.

Secondo quanto comunicato da INPS, nelle tre date sopra indicate (17, 18 e 19 giugno 2024), saranno liquidati gli assegni che non hanno subito modifiche negli importi rispetto a quelli del mese precedente.

I nuclei familiari interessati dalle variazioni dovranno invece attendere la data del 20 giugno.

Come cambia l’Importo dell’Assegno Unico

L'importo dell'Assegno Unico può variare significativamente da beneficiario a beneficiario. Questo perché l’ammontare mensile è influenzato da diversi fattori come l'ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente).

Sebbene l’ISEE non sia necessario per accedere al contributo, è fondamentale per ricevere un importo che permetta di ammortizzare la propria condizione economica di disagio.

Nel dettaglio, un ISEE più basso garantisce un importo mensile maggiore erogato dall'INPS.

Ad esempio, nel 2024, un ISEE fino a 17.090,61 euro dà diritto a un assegno mensile massimo di 199,40 euro per ciascun figlio. 

L'importo può aumentare ulteriormente in base al numero di figli a carico, alla loro età, all’età della madre (se inferiore a 21 anni) e alla condizione occupazionale dei genitori.