Aeroporto di Bologna sarà tra i soci fondatori di "URBAN BLUE"

26/10/2021 13:38:51

Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. sarà partner, con un iniziale piccolo investimento partecipativo, di Aeroporti di Roma, Aeroporto di Venezia, Aeroports de la Cote d'Azur in un innovativo progetto per la realizzazione e gestione dei vertiporti. AdB ha siglato in data odierna un'intesa preliminare, che definisce il proprio iniziale ingresso nella costituenda newco, URBAN BLUE, e pone base per la futura definizione delle ulteriori condizioni di partnership. URBAN BLUE nella sua prima fase di attività realizzerà studi di fattibilità tecnico-economici e masterplan, in coordinamento con tutti gli attori del nuovo ecosistema, propedeutici alla fase autorizzativa e alla successiva realizzazione e gestione dei vertiporti. La società sarà in futuro aperta a nuovi partner industriali, tecnologici e finanziari per la progressiva espansione dell'urban air mobility in diverse area geografiche, oltre che inizialmente in Italia e Francia e si occuperà di studiare, progettare, costruire e gestire le infrastrutture – anche conosciute come vertiporti – indispensabili per permettere ai velivoli elettrici a decollo verticale (e-VTOL) di collegare gli aeroporti con i centri abitati e favorire la mobilità intra-city, favorendo il decongestionamento del traffico nei centri urbani. "L'Urban Air Mobility" – ha dichiarato l'ing. Nazareno Ventola, Amministratore Delegato e Direttore Generale di AdB s.p.a. – "rappresenta una sfida stimolante, capace di mobilitare nuove risorse e competenze per proiettarci in un futuro di mobilità avanzata, innovativa e sostenibile. Aeroporto di Bologna SpA vuole essere protagonista di questo futuro e la partnership che andremo a sviluppare rappresenta una opportunità da cogliere e valorizzare appieno, nell'interesse dei nostri azionisti e dei nostri stakeholder".

RV - www.ftaonline.com