FTAOnline

Concorsi Pubblici, 370 nuovi posti presso il MEF, basta il diploma: i profili ricercati

di Valentina Zappalàpubblicato:

Concorsi pubblici MEF, bandi in arrivo a breve, entro il 2024: ecco quali sono i profili ricercati dal Ministero, basta anche il diploma.

Concorsi Pubblici, 370 nuovi posti presso il MEF, basta il diploma: i profili ricercati

Tabella dei Contenuti

Nuovi concorsi pubblici in arrivo per coloro che sognano un posto come dipendente della PA. Tra i più attesi, oltre al maxi concorso INPS, anche quello del MEF. Il Ministero dell’Economia, infatti, è alla ricerca di 370 nuove unità, da impiegare a tempo indeterminato.

Alcuni dei posti che verranno messi a bando saranno riservati ai laureati, ma non mancheranno i posti per i quali basterà solamente un diploma.

Ecco tutto sui concorsi pubblici per un posto al MEF, i cui bandi si attendono a breve.

Concorsi Pubblici, 370 nuovi posti presso il MEF, basta il diploma: i profili ricercati

La particolarità dei nuovi concorsi pubblici che verranno banditi dal MEF è che, per il Ministero, non sarà obbligatorio ricorrere alla mobilità.

In altre parole, si tratterà di nuovi concorsi che permetteranno di reclutare figure che non lavorano attualmente per il MEF a tempo determinato. Il Ministero potrà però tener conto delle graduatorie già stilate.

I concorsi in arrivo per ottenere uno degli ambitissimi posti al Ministero dell’Economia sono diversi: innanzitutto, si ricercano 50 funzionari Area III, che verranno inquadrati in posizione economica F1 presso la Ragioneria generale di Stato.

Si ricercano poi 40 funzionari di nuova classificazione, da impiegare nella revisione di spesa o e all’interno dei Nuclei di valutazione. Anche per questi 40 funzionari, la posizione economica prevista è la F1.

Infine, il Ministero dell’Economia provvederà alla selezione di 280 assistenti.

Concorsi Pubblici MEF: inquadramento e retribuzioni

Ovviamente, a seconda del profilo per il quale si parteciperà ai concorsi pubblici MEF, sono previste diverse retribuzioni.

I candidati che sosterranno le prove come funzionari in Area III potranno contare su uno stipendio annuo pari a 23.501,93 euro, escluse tredicesima e indennità previste.

Chi, invece, verrà inquadrato come assistente presso il Ministero dell’Economia, potrà contare su uno stipendio pari a 19.351,97 euro annui, anche in questo caso escluse tredicesima e indennità.

Gli importi stipendiali appena analizzati sono quelli previsti dal CCNL funzioni locali triennio 2019/2021.

Concorsi Pubblici MEF: come funzionano le prove

Per l’anno corrente, tutti i concorsisti dovranno riferirsi alle nuove regole vigenti per i concorsi pubblici, secondo la nuova riforma. Anche i concorsi MEF non faranno eccezione.

Il che significa che si potrà contare sulla modalità di tipo semplificato, e che non sarà necessario recarsi in sede per le prove. Queste, infatti, verranno svolte presso sedi decentrate.

Al momento, non si hanno indicazioni precise sule sedi e sulle modalità di svolgimento delle prove. Per ottenere indicazioni specifiche in merito, infatti, è necessario attendere la pubblicazione dei bandi ufficiali da parte del Ministero dell’Economia.

È però già noto che, secondo le disposizioni del decreto PA e nell’ottica della semplificazione, sarà possibile sostenere una sola prova scritta per la partecipazione ai concorsi pubblici che si terranno fino al prossimo 31 dicembre 2026.

I bandi ufficiali verranno pubblicati a breve sul sito ufficiale del Ministero, mef.gov.it, alla sezione Concorsi.

Argomenti
Portafoglio Bilanciato

Ho creato un portafoglio di titoli italiani che nel 2023, ha generato un utile del +31,02% e consentito di ottenere interessanti dividendi.

Clicca qui!
MegaTrader è un servizio di FtaOnline.com

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy