FTAOnline

NASpI febbraio 2024 in ritardo, nuove date di pagamento e slitta l’accredito: ecco quando arriverà

di Valentina Zappalàpubblicato:

Nuove data di accredito per la NASpI di febbraio 2024: ad alcuni titolari di disoccupazione toccherà aspettare. Ecco le nuove date di pagamento.

NASpI febbraio 2024 in ritardo, nuove date di pagamento e slitta l’accredito: ecco quando arriverà

Tabella dei Contenuti

Se a gennaio i titolati di indennità di disoccupazione hanno dovuto fare i conti con il ritardo nell’erogazione dell’ex bonus Renzi, per quanto riguarda il mese corrente ci sono altre cattive notizie. Le quali riguardano la NASpI di febbraio 2024, dato che per molti il pagamento avverrà in ritardo.

Sebbene, di solito, le lavorazioni da parte dell’INPS prendano avvio già a inizio mese, e anche se ci si aspettava che la prima settimana di febbraio coincidesse con l’inizio delle erogazioni, purtroppo non sarà così per tutti.

Ecco quali sono le nuove date di pagamento per la NASpI di febbraio 2024.

NASpI febbraio 2024 in ritardo, nuove date di pagamento e slitta l’accredito: ecco quando arriverà

Per comprendere le ragioni del ritardo nell’accredito della NASpI di febbraio 2024 e per quale motivo il pagamento è in ritardo, è bene fare una premessa.

I titolari di indennità di disoccupazione, che si tratti di NASpI o che si tratti di DIS-COLL, ricevono il proprio accredito in giornate diverse. Infatti, a seconda della data di presentazione della domanda e a seconda della sede INPS di competenza, la data esatta può subire variazioni. Questa condizione si verifica ogni mese ed è del tutto normale.

Tuttavia, per quanto concerne la NASpI di febbraio 2024, non tutti hanno già la possibilità di visualizzare l’avvenuta lavorazione, da parte dell’INPS, sul proprio Fascicolo Previdenziale.

Questo perché, anche se le lavorazioni sono iniziate al principio del mese come di consueto, queste non sono ancora state completate.

Ne consegue che alcuni accrediti sono già partiti, ma non tutti. Molti percettori non visualizzano ancora la lavorazione. Inoltre, anche nel caso in cui questa sia avvenuta nelle ultime ore, l’accredito necessità di alcuni giorni prima di essere erogato.

Dunque, in moltissimi casi, i percettori rischiano di ricevere il proprio accredito non prima del 10 febbraio 2024. E, cadendo questa data col week-end, non è escluso che il pagamento possa arrivare addirittura a partire dal lunedì successivo.

NASpI febbraio 2024 in ritardo o non pagata: le possibili cause del mancato pagamento

In ogni caso, le lavorazioni della NASpI di febbraio 2024 dovrebbero avvenire entro il 15 febbraio 2024. Se il pagamento, superata tale data di qualche giorno, non dovesse arrivare, saranno necessarie ulteriori verifiche da parte del titolare della disoccupazione.

I ritardi nei pagamenti della NASpI, a febbraio ma anche per le altre mensilità, possono dipendere da diversi fattori. Ad esempio, errori nella compilazione della domanda che si possono verificare soprattutto nei nuovi beneficiari.

Inoltre, potrebbe esserci un ritardo se non si firma o si rinnova il Patto di Servizio Personalizzato entro 15 giorni dalla presentazione della domanda per l’indennità.

Allo stesso modo, se il datore di lavoro non comunica i contributi EMENS o il modello DMAG, potrebbero verificarsi ritardi nei pagamenti.

NASpI febbraio 2024 non pagata: cosa fare?

Se si ritiene che tutto sia in regola ma la NASpI di febbraio 2024 non viene pagata nelle prossime settimane, è possibile inviare all’INPS un sollecito.

Il quale può avvenire sia presso la sede territoriale competente o, in alternativa, contattando l'istituto online tramite il servizio INPS Risponde.

Argomenti
Portafoglio Conservativo

Da 15 anni gestisco un portafoglio conservativo studiato appositamente per investitori che hanno grossi capitali e vogliono preservarli con la massima cura.

Clicca qui!
MegaTrader è un servizio di FtaOnline.com

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy