FTAOnline

Concorsi Pubblici, in arrivo nuovo bando ASMEL per lavorare nei Comuni: come partecipare

di Valentina Zappalà pubblicato:
3 min

Concorsi pubblici, novità in arrivo per chi aspira a lavorare per i Comuni. Il nuovo concorso ASMEL per individuare gli idonei a breve prenderà il via: ecco tutte le informazioni per partecipare.

Concorsi Pubblici, in arrivo nuovo bando ASMEL per lavorare nei Comuni: come partecipare

Tra i concorsi pubblici più attesi del 2023 c’è quello gestito da ASMEL (associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali), che offre molte opportunità per lavorare per i Comuni.

Nonostante il bando non sia ancora stato ufficialmente pubblicato, dato che si attende la sua pubblicazione per il 7 marzo 2023, ci sono molte cose da sapere per essere pronti a partecipare.

In questo articolo, vi forniremo tutte le informazioni necessarie relativamente al concorso ASMEL in arrivo.

Concorsi pubblici: come funziona il concorso ASMEL 2023

Il concorso ASMEL è un'opportunità per lavorare per i Comuni. Il bando prevede un numero considerevole di posti disponibili, e quindi rappresenta una grande opportunità per molti aspiranti dipendenti pubblici.

Per dare un’idea della grande opportunità offerta da questo maxi concorso, parliamo di numeri esatti. Ai 15 profili già ricercati, di cui si aggiorneranno le graduatorie, si aggiungeranno mediante il nuovo bando ASMEL altre 16 figure.

All’Associazione ASMEL hanno aderito più di 4.000 Comuni italiani, dunque l’iscrizione all’elenco e la partecipazione ai concorsi pubblici organizzati dall’Associazione è fondamentale se si intende lavorare presso i Comuni.

Per quanto riguarda le modalità concorsuali previste, il concorso si svolge in diverse fasi, e prevede una serie di test di selezione per valutare le competenze dei candidati. La prima fase consiste in una prova scritta, composta da 60 domande, di cui:

  • 25 quesiti di carattere generale;

  • 30 quesiti inerenti alla posizione per cui ci si candida;

  • 5 quesiti situazionali.

L’idoneità viene garantita con un punteggio minimo di 7/10. Ricordiamo, però, che non verrà stilata alcuna graduatoria in base al punteggio.

Infatti, lo scopo del concorso ASMEL è individuare un elenco di idonei, di durata triennale.

Concorsi pubblici: chi può accedere al concorso ASMEL? Requisiti richiesti

Per ciò che riguarda i requisiti richiesti, come avviene per tutti i concorsi pubblici anche quello ASMEL ha dei requisiti variabili.

Questi si modificano infatti a seconda del profilo per cui si intende concorrere e, dato che le posizioni ricercate sono davvero tantissime, altrettante sono le variazioni in merito ai requisiti.

Per determinare dunque quelli specifici, si rimanda alla consultazione del relativo bando ASMEL, che verrà pubblicato, come già detto, il prossimo 7 marzo 2023.

Come partecipare al concorso ASMEL?

Per partecipare al concorso ASMEL, è necessario compilare la domanda di partecipazione e inviarla entro la scadenza del bando. Come vale per tutti i concorsi pubblici, la domanda deve essere corredata da tutta la documentazione richiesta, tra cui il curriculum vitae, i titoli di studio, e la documentazione che attesta l'esperienza professionale.

I candidati dovranno presentare la richiesta di partecipazione mediante la piattaforma AsmelLab.it. Nonostante si vociferi ormai da tempo di una possibile abolizione dello SPID, al momento questa tipologia di identità digitale è necessaria per autenticarsi e partecipare al concorso ASMEL.

Sono inoltre richieste una PEC e il pagamento della quota di partecipazione, pari a 10,33 euro.

Argomenti

Lavoro