0
Segnalibri
FTAOnline
Home :: Approfondimenti :: 11 consigli per superare con successo un colloquio di lavoro!

11 consigli per superare con successo un colloquio di lavoro!

di Carla Tastinipubblicato:

Argomenti

Un colloquio di lavoro è un'opportunità immensa, affinché ci sia una svolta lavorativa nella propria vita. In questo articolo esamineremo 11 brevi consigli su cosa fare e cosa evitare, per fare una buona impressione e superare un colloquio di lavoro con successo!

11 consigli per superare con successo un colloquio di lavoro!
11 consigli per superare con successo un colloquio di lavoro!
© FOTO

Avete inviato centinaia di curricula e sperate di trovare il lavoro della vostra vita o sperate di cambiare carriera. Dopo tante mail inviate, finalmente venite contattati per un colloquio conoscitivo. È la vostra opportunità!

Durante un colloquio di lavoro molto si gioca sulla prima impressione, è vero che i recruiter dovrebbero essere professionali e comprendere che la loro prima impressione è soggettiva e nulla ha a che vedere con le vostre competenze, ma è inutile prendersi in giro, la prima impressione conta eccome!

Per questo ora esamineremo 11 brevi consigli su cosa fare e cosa evitare, per fare una buona impressione e superare un colloquio di lavoro con successo.

I primi 4 consigli per superare con successo un colloquio di lavoro

1) A seconda dell'azienda e della posizione, ognuno di noi dovrebbe adattare l'abbigliamento. Se si ha un colloquio nel campo finanziario, assicurativo o bancario, bisognerebbe presentarsi con un abbigliamento elegante e formale. Se invece il colloquio è per una posizione creativa, si può anche optare per un abbigliamento più casual. Scegliete l'abito da indossare la sera prima, in modo da non andare in crisi il giorno stesso del colloquio.

2) La sera prima del colloquio andate a letto presto e cercate di riposare al meglio, per ricaricare le batterie. Se siete riposati, potrete organizzare i vostri pensieri in modo più chiaro.

3) Stampate il vostro CV. Di solito il recruiter che ha ricevuto il curriculum via mail, lo stamperà e lo userà durante il colloquio. Ma, non si sa mai, è meglio essere preparati ad ogni evenienza, quindi stampate il vostro CV e portatelo con voi.

4) Preparate le risposte alle "classiche" domanda da colloquio. I colloqui di lavoro sono individuali, ma spesso contengono domande simili, non è detto che vengano poste, ma se lo fossero voi dovreste farvi trovare preparati. Per esempio una domanda che spesso viene fatta dai recruiter è quella sui punti di forza e sui punti di debolezza del candidato. O ancora (di solito è la domanda finale) i recruiter spesso chiedono: "Perché dovremmo scegliere proprio te?".

I successivi 4 consigli per superare un colloquio

5) Preparate il vostro portfolio di lavori (se ci sono). In questo modo enfatizzerete la vostra esperienza, la vostra professionalità. Il portfolio dei lavori aiuta molto i recruiter a farsi un'idea completa di voi come probabile scelta definitiva.

6) Conducete ricerche preventive sull'azienda. Non presentatevi sprovvisti di queste informazioni. È importantissimo sapere qual è la vision e la mission dell'azienda per la quale sosterrete il colloquio, in modo da adeguare a queste caratteristiche le vostre risposte. Se conoscete esattamente l'azienda, avrete il controllo della conversazione anche nei momenti critici. Inoltre i recruiter restano favorevolmente colpiti quando il candidato dimostra di conoscere l'azienda. Al contrario, se il candidato si mostra totalmente ignorante sull'argomento, con tutta probabilità non sarà scelto.

7) Pianificate in anticipo come arriverete sul luogo del colloquio, perché essere puntuali è importantissimo. Calcolate il tempo del tragitto e il tempo per trovare parcheggio.

8) Prestate attenzione a tutte le fasi del colloquio. Simile a una storia con un inizio, una parte principale e una fine, anche un colloquio di lavoro ha una procedura fissa. Di solito si inizia con un saluto, seguito da alcune chiacchiere per rompere il ghiaccio e poi si prosegue con la presentazione del recruiter e dell'azienda. Quindi si passa alla fase di approfondimento, in cui vengono raccolte le informazioni sul candidato e vengono affrontati i punti in sospeso. Poi arriva la fase in cui spetta ai candidati porre domande (per questo è importante prepararle in anticipo).

Gli ultimi 3 consigli

9) Il comportamento deve essere educato e rispettoso. Ad un colloquio bisogna mostrarsi educati, sicuri di sé ma non saccenti. Assicuratevi che la vostra espressione facciale sia rilassata e non cupa. Dovreste anche mantenere il contatto visivo con il responsabile delle risorse umane durante il colloquio, cercando di non abbassare mai lo sguardo.

10) Durante il colloquio, non fingete, non servirebbe a nulla. Siate voi stessi. Il colloquio deve restare su un piano di onestà e sincerità. Inoltre, le risposte e le domande che avete preparato non dovrebbero essere memorizzate e recitate, ma dovrebbero apparire autentiche e spontanee.

11) Parlate di quello che vi aspettate dal vostro futuro professionale, dei vostri obbiettivi e di quello che siete determinati a raggiungere.

Programma dei video

« agosto 2022»
lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter via e-mail per ricevere aggiornamenti sulle Ultime Notizie, i Tutorial e le Offerte Speciali!

Autorizzazione Marketing
Autorizzo l'utilizzo delle informazioni che ho fornito ai fini di ricevere via e-mail notizie, aggiornamenti ed informative marketing.
Cancellazione e politica sulla privacy