FTAOnline

Lidl, richiamo alimentare per mirtilli contaminati: qual è il lotto ritirato dal mercato?

di Valentina Zappalàpubblicato:

Nuovo richiamo alimentare da parte di Lidl: mirtilli contaminati ritirati dal mercato. Ecco il lotto richiamato.

Lidl, richiamo alimentare per mirtilli contaminati: qual è il lotto ritirato dal mercato?

Tabella dei Contenuti

Un nuovo richiamo alimentare sta destando preoccupazioni nei consumatori italiani. Dopo l’allerta lanciata in merito a due lotti di integratori per diabetici, adesso tocca ai mirtilli rivenduti presso i punti vendita Lidl.

È stata la stessa catena di supermercati a dare per prima l’allarme, relativo a diverse confezioni di mirtilli surgelati, per via di una contaminazione batterica.

Ecco quali sono i mirtilli che si sono guadagnati una menzione tra i richiami alimentari della settimana e quali sono i lotti da non consumare perché rischiosi.

Lidl, richiamo alimentare per mirtilli contaminati: qual è il lotto ritirato dal mercato?

Ovviamente, non tutti i mirtilli surgelati sono stati richiamati dal mercato. È stato uno specifico lotto ad essere oggetto di richiamo alimentare, da parte di Lidl, il che ha comportato il ritiro dagli scaffali.

O meglio, dal banco frigo: il lotto contaminato si riferisce infatti ad un prodotto surgelato, non fresco.

Parliamo, nello specifico, dei mirtilli giganti surgelati commercializzati a marchio Freshona, marchio che si può ritrovare presso i punti vendita Lidl.

Oggetto di richiamo alimentare uno specifico lotto: il numero LP3144DL7, con Termine Minimo di Conservazione fissato a maggio 2025. Per aiutare i consumatori a riconoscere il prodotto, segnaliamo inoltre che le confezioni ritirate pesano 500 grammi ciascuna.

I mirtilli surgelati ritirati dal mercato sono stati prodotti in Polonia dall’azienda Greenyard Frozen Poland.

Richiamo alimentare mirtilli Lidl: i motivi del richiamo e i rischi per la salute

Il motivo per cui questo richiamo alimentare è stato diramato è che i mirtilli surgelati in questione sono potenzialmente contaminati.

I controlli a campione sui prodotti hanno infatti rivelato che le confezioni appartenenti al lotto LP3144DL7 possono essere contaminate da Norovirus.

Si tratta di un virus abbastanza pericoloso per la salute umana, oltre che altamente infettivo. Il virus, che è in grado di resistere all’ambiente, può causare infezioni anche a distanza di settimane.

Il periodo di incubazione del norovirus varia dalle 12 alle 48 ore. Per quanto riguarda i sintomi, questi sono prettamente gastrointestinali: nausea, vomito, crampi addominali.

Sebbene l’infezione si risolva generalmente in pochi giorni, il virus potrebbe causare disidratazione. E questa condizione potrebbe compromettere gravemente la salute di soggetti a rischio, anziani e bambini.

Mirtilli surgelati Lidl ritirati dal mercato: indicazioni per i consumatori

Data la potenziale contaminazione, il lotto di mirtilli surgelati oggetto di richiamo alimentare non deve essere consumato.

Anche se i ritiri dal mercato sono già iniziati, nel caso di acquisto in data precedente si consiglia di riportare il prodotto presso il punto vendita dove è stato acquistato.

Generalmente, in caso di richiamo alimentare, il prezzo del prodotto viene infatti rimborsato. In questo specifico caso, non sarò necessario portare con sé lo scontrino relativo all’acquisto: il rimborso verrà erogato anche senza.

Portafoglio Bilanciato

Ho creato un portafoglio di titoli italiani che nel 2023, ha generato un utile del +31,02% e consentito di ottenere interessanti dividendi.

Clicca qui!
MegaTrader è un servizio di FtaOnline.com

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy