0
Segnalibri
FTAOnline
Home :: Approfondimenti :: La Naspi è compatibile con il Servizio Civile? Scopriamolo!

La Naspi è compatibile con il Servizio Civile? Scopriamolo!

di Carla Tastinipubblicato:

Argomenti

Se si inizia il Servizio Civile Universale mentre si sta percependo la Naspi, ci sono comunicazioni da fare all'Inps? La Naspi viene ridotta? L'indennità di disoccupazione e il rimborso spese del Servizio Civile sono cumulabili? Nell'articolo rispondiamo a queste domande.

La Naspi è compatibile con il Servizio Civile? Scopriamolo!
La Naspi è compatibile con il Servizio Civile? Scopriamolo!
© FOTO

Il servizio civile universale, prima noto come servizio civile nazionale, è la scelta volontaria di dedicare alcuni mesi della propria vita al servizio di difesa, non armata e non violenta, della Patria e prevede per gli anni 2021/2022 un rimborso spese mensile di 444,30€.

Le indennità di disoccupazione, Naspi e Dis-Coll, possono essere cumulate con il servizio civile e il successivo rimborso spese?

Se fossero cumulabili, come avverrebbe il calcolo? Scopriamo i dettagli nell'articolo seguente.

Cosa dicono le nuove regole Inps sulla cumulabilità tra Naspi e Servizio Civile?

Secondo le nuove regole comunicate dall'Inps, il rimborso spese del Servizio Civile Universale è interamente cumulabile sia con la Naspi, sia con la DIS-COLL. Non solo: il beneficiario di Naspi o DIS-COLL che svolge anche il servizio civile non deve trasmettere più alcun tipo di comunicazione all’INPS, né comunicare il rimborso spese che si percepisce.

Il servizio civile universale non è considerato lavoro, né subordinato né parasubordinato e quindi non comporta una riduzione dell'indennità di disoccupazione percepita.

La novità più importante è che, se si presta Servizio Civile, la Naspi non sarà più ridotta!

Solo fino ad un mese fa, la Naspi veniva ridotta di una somma pari all'80% del rimborso spese percepito per il servizio civile universale. Questo rendeva non conveniente, per i beneficiari Naspi, lavorare per il Servizio Civile.

Con la comunicazione emessa dall'Inps il 28 aprile scorso, l'Istituto di Previdenza ha cambiato completamente disposizione, prevedendo la piena cumulabilità tra Naspi e rimborso spese del Servizio Civile Universale, senza alcuna riduzione. Ma a cosa è dovuto questo cambio di rotta dell'Inps?

Cosa prevede il nostro ordinamento circa la Naspi e il Servizio Civile?

Il D.lgs n. 40 del 2017 prevede che il Servizio Civile non può essere assimilato ad alcun tipo di lavoro di natura subordinata o parasubordinata, per questo non dà luogo alla cancellazione dalle liste di collocamento né il rimborso spese viene assimilato ad un salario, anche perché esente da imposte e tasse. Da questo dipende il cambio di rotta dell'Inps.

Se inizi il Servizio Civile Universale mentre percepisci la Naspi, non devi inviare alcuna comunicazione

Visto che è chiaro ormai che i rimborsi spesa del servizio civile non sono comparabili alla retribuzione derivante da lavoro dipendente, l'Inps il 28 aprile ha comunicato che questi compensi sono interamente cumulabili con le indennità di disoccupazione; non c'è alcun obbligo di comunicazione e non c'è nemmeno alcuna riduzione della Naspi.

Chi ha subìto in passato la riduzione della Naspi a causa del Servizio Civile, otterrà un ricalcolo e un rimborso

Alla luce di queste novità le precedenti indennità di disoccupazione che sono state ridotte dopo l'inizio del servizio civile universale, saranno oggetto di ricalcolo e di ri-liquidazione da parte dell'Inps. Per far questo, però, il beneficiario della Naspi dovrà inviare una specifica domanda all'Inps territorialmente competente.

Visto che l'Inps ancora non ha spiegato esattamente come inviare la domanda di ricalcolo e ricevere il rimborso, è conveniente recarsi direttamente alla sede Inps competente territorialmente. Grazie al ricalcolo e alla ri-liquidazione effettuata dall'Istituto di Previdenza, il beneficiario potrà ottenere il rimborso dovuto; questo avverrà solo su istanza della parte e sarà retroattivo, per la Naspi entro i cinque anni di prescrizione stabiliti dall’articolo 47-bis dello stesso DPR. Per la DIS-COLL nel termine ordinario di dieci anni.

Programma dei video

« maggio 2022»
lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter via e-mail per ricevere aggiornamenti sulle Ultime Notizie, i Tutorial e le Offerte Speciali!

Autorizzazione Marketing
Autorizzo l'utilizzo delle informazioni che ho fornito ai fini di ricevere via e-mail notizie, aggiornamenti ed informative marketing.
Cancellazione e politica sulla privacy