Diasorin invia un segnale di forza

Diasorin invia un segnale di forza. Diasorin ha messo a segno un robusto rialzo lunedì, +1,81% il saldo di seduta a fronte di un indice Ftse Mib in calo del 3,34%. La prospettiva di incremento dei contagi da variante delta del coronavirus comporta un conseguente miglioramento dello scenario per i produttori di test. In attesa che il Cda si riunisca il prossimo 30 luglio per l'approvazione della relazione finanziaria semestrale il titolo ha inviato un segnale grafico di forza. I prezzi hanno superato in area 164,50 la trend line ribassista disegnata dal top di inizio novembre, resistenza che era stata testata senza successo il 12 luglio. La rottura della trend line conferma il precedente segnale di forza inviato il 29 giugno con il superamento del picco del 21 aprile a 156,90, lato alto della figura a doppio minimo disegnata da fine marzo in area 135 euro. Il target del doppio minimo, ottenuto come proiezione della ampiezza della figura dal punto di rottura, si colloca a 178/80 euro. Oltre quei livelli possibile poi il ritorno sui massimi di fine gennaio a 194,50 euro. Solo discese al di sotto di area 157 euro metterebbero in discussione lo scenario rialzista prospettando la ricopertura del gap dell'11 giugno con base a 145,40 euro.