Mercati finanziari: ecco gli asset da monitorare per investire nel post Covid

La situazione sui mercati finanziari sembra essere abbastanza stabile in questo momento, tuttavia secondo quanto scritto da Maurizio Novelli su MilanoFinanza, portfolio manager presso Lemanik, lo scenario nel post-Covid potrebbe essere più insidioso di quanto non appaia. Il punto focale dell’analisi è la strategia della FED, con la banca centrale americana che potrebbe scegliere di “stare dietro la curva” e non realizzare gli interventi necessari per frenare la bolla sul mercato dell’equity e del credito.

Il rialzo dell’inflazione, infatti, potrebbe non essere temporaneo, un aspetto che renderebbe il pesante debito degli Stati Uniti più sostenibile, ma al contempo aumenterebbe la possibilità di un rischio sistemico. L’approccio monetario della Federal Reserve sta mantenendo bassa la volatilità, una condizione che unita al tasso zero favorisce la leva finanziaria, con una situazione che diventa sempre più critica anche in ambito retail e non solo nel comparto degli investitori istituzionali.

In questo contesto problematico nel post-coronavirus l’esperto di Lemanik prevede prospettive negative sul dollaro, con la possibile svalutazione del biglietto verde nei confronti delle principali divise, con posizioni long sull’oro prestando attenzione all’aumento dei tassi della FED e sull’equity asiatico. Approccio short invece sugli indici considerati sopravvalutati in questo momento, come il Nasdaq, lo S&P 500 e il Dax, con la previsione di un possibile incremento dell’instabilità sui mercati finanziari.

Trading online: come sfruttare la crescita della volatilità

L’incertezza di breve termine è confermata dagli esperti di Mercati24, che mostrano uno scenario da affrontare con un corretto approccio al money management e un’adeguata formazione. Il trading online permette di sfruttare la volatilità, utilizzando strumenti derivati come i contratti per differenza per speculare su qualsiasi direzione del prezzo degli asset, tuttavia è necessario avere le giuste competenze.

Investire online in modo autonomo, infatti, richiede una serie di capacità indispensabili, per sapere come gestire i propri soldi in maniera consapevole e sostenibile nel lungo termine. Le due abilità più importanti per operare oggi sui mercati con il trading online sono l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale, attraverso le quali è possibile studiare in modo accurato asset e settori pianificando una strategia operativa resiliente, efficace e adatta ai propri obiettivi finanziari.

Il vantaggio principale del trading CFD è la possibilità di investire soltanto in presenza di condizioni ottimali, minimizzando il rischio con gli ordini automatici e la scelta di operazioni in linea con il proprio profilo d’investimento. Per un trader con poca esperienza è opportuno concentrarsi innanzitutto sulla formazione e la pratica, ad esempio usando un conto demo per migliorare le proprie competenze in un ambiente sicuro, adoperando il conto simulato per mettere a punto strategie e tecniche efficienti per investire.

Nel post-covid non mancano le opportunità, come indicano il rally dell’oro, il rialzo delle materie prime e le performance positive di molti titoli ciclici, oltre ai movimenti nel mercato Forex, con l’indebolimento dello US Dollar Index e il rafforzamento dell’Euro Index. Capire come sfruttare queste condizioni è tutt’altra storia, per questo motivo è essenziale puntare sullo studio, per essere in grado di investire in maniera efficace usando a proprio favore l’instabilità legata al post Covid.

Quali sono i titoli ciclici da monitorare secondo gli esperti

Il mercato finanziario americano presenta in questo momento un livello di incertezza più elevato rispetto al vecchio continente, per questo molti esperti consigliano di concentrarsi sulle piazze finanziarie europee ottimizzando le scelte di selezione dei titoli. Tra le azioni cicliche con il miglior potenziale ci sono soprattutto industriali, energetici e automotive, oltre alla possibile ripresa del settore travel e delle compagnie aeree, tra le aziende più penalizzate dal lockdown e in grado di avvantaggiarsi dalla riapertura estiva.

Mantenendo l’attenzione sull’inflazione, i dati macro e le mosse di FED e BCE, è possibile focalizzarsi sull’analisi finanziaria per studiare in modo approfondito i titoli su cui investire. La valutazione non deve essere realizzata appena sulla società quotata, ma è fondamentale confrontare ogni azienda con i competitors, il settore e il mercato di riferimento. In questo modo è possibile ottenere un riscontro più preciso, per determinare le reali possibilità di crescita delle imprese e stabilire regole d’investimento accurate in base ai propri obiettivi.