0
Segnalibri
FTAOnline
Home :: Editoriali :: Come ottenere un bonus? Ecco le modalità per fare richiesta!

Come ottenere un bonus? Ecco le modalità per fare richiesta!

di Alessandro Chinipubblicato: 4 mesi fa

Come funzionano i principali bonus attualmente attivi approvati dal Governo? Molte caratteristiche sono comuni tra i diversi bonus a disposizione, proviamo a vedere le principali modalità di richiesta!

Christian Dubovan
Christian Dubovan
© FOTO

Innanzitutto, quando si parla di bonus, bisogna tener presente alcune informazioni principali. A chi è destinato il bonus? Per quanto tempo resta attivo? Come si può fare richiesta per averlo?

Inoltre, per curiosità personale o per completare la consapevolezza, ci si può informare sul perché il Governo approvi un certo bonus piuttosto che un altro e anche su quali siano gli obiettivi perseguiti, i precedenti e gli altri dettagli.

Molti bonus, infatti, hanno caratteristiche comuni e tra queste c’è sicuramente la modalità di richiesta. Le modalità di richiesta si ripetono secondo alcuni criteri, che proveremo a vedere nello specifico proprio all’interno di questo interessante articolo.

Va sottolineato anche che negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio boom di bonus, a causa anche della pandemia. La tendenza è però consolidata e precedente al Covid, perché già il Governo Conte (1 e 2) è stato molto incline a favorire misure di questo genere.

Molte hanno anche obiettivi nobili, legati alla sicurezza dei cittadini, alle difficoltà di uno specifico settore o all’ambiente, tema sempre più caro all’opinione pubblica e finalmente anche alle istituzioni.

Come ottenere un bonus: domanda in via telematica

Prima di parlare di quali sono gli enti principali a cui fare riferimento quando si richiede un bonus, va detto che ormai nella maggior parte dei casi si può portare a termine tutto l’iter di domanda in via telematica.

Ciò significa che lo si può fare direttamente da casa propria, a qualunque ora del giorno e della notte, senza particolari vincoli o scomodità. È sufficiente una connessione ad internet e un dispositivo, che sia il tablet, il computer fisso o portatile oppure lo smartphone.

Quest’ultimo è certamente più scomodo per questo genere di procedure, ma nel complesso può bastare.

Gli enti che si occupano di domande per i bonus hanno da un po’ di anni adottato questa modalità perché più comoda anche per loro. La pandemia, poi, ha accelerato questo processo di automatizzazione e questo dovrebbe riflettersi anche in tempi migliori per processare le domande e dare risposte certe ai potenziali beneficiari.

Nei fatti non è sempre così, ma purtroppo questo aspetto non è nel controllo del cittadino.

Come ottenere un bonus: domande all’INPS

L’ente principale che si occupa di ricevere e processare le domande è l’INPS, in quanto è anche un ente erogatore delle misure ed ha quindi sotto controllo tutto il processo.

INPS, che sta per Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, è comunemente collegata alle pensioni ma ha in realtà grande importanza anche quando si parla di bonus.

Non tutti, perché come vedremo c’è un altro ente molto importante da considerare, ma sicuramente tantissimi. In particolare, quelli legati a requisiti soggettivi come la situazione lavorativa o la composizione del nucleo familiare sono in mano proprio all’INPS.

Questo ente è purtroppo al centro dell’attenzione anche quando si parla di ritardi e problemi burocratici, ma è anche vero che processa un enorme numero di domande per moltissime misure diverse.

Come ottenere un bonus: c’è anche Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate (a volte abbreviato in AE) è un altro ente molto importante quando si parla di bonus, ma in genere ha un ruolo diverso rispetto all’INPS.

Mentre quest’ultimo processa le domande ed eroga i pagamenti, Agenzia delle Entrate si accerta che le procedure siano corrette e permette di ottenere i bonus in detrazione alle tasse da pagare.

Si tratta infatti dell’ente che controlla il pagamento di tasse, imposte e tributi e per questo motivo è legata ai bonus in credito d’imposta.

I bonus edilizi (il più famoso è il superbonus 110%) funzionano proprio in questo modo: se si rispetta la procedura, si ottiene uno sconto sul pagamento dell’Irpef.

Questa modalità di funzionamento è ormai collaudata e ben più semplice rispetto ai bonus INPS, su cui va fatto un lavoro specifico ben più complesso, tra verifica dei requisiti ed erogazione dei pagamenti.

In ogni caso, per distinguere i due enti, è semplicemente necessario cercare su internet il bonus interessato e verificare se la pagina ufficiale sia sul portale dell’Agenzia delle Entrate o sul portale INPS.

Come ottenere un bonus: esiti della domanda

Per quanto riguarda i bonus in mano all’Agenzia delle Entrate la domanda non va compilata, ma piuttosto va considerato che se non si rispetta tutto l’iter indicato, non si ottiene la detrazione.

Ciò lo si scopre solo ed esclusivamente al momento del pagamento delle imposte e quindi è molto importante seguire tale iter con attenzione.

Per i bonus legati all’INPS invece, c’è semplicemente da attendere l’esito della domanda: una volta inviata, si controlla nella propria area personale se è in arrivo l’esito.

Esso può naturalmente essere positivo o negativo. In caso di esito positivo si può controllare sempre nell’area personale, all’interno del fascicolo previdenziale, la disposizione di pagamento. Essa non è altro che la data in cui verrà erogato il pagamento spettante a titolo di bonus.

Argomenti

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter via e-mail per ricevere aggiornamenti sulle Ultime Notizie, i Tutorial e le Offerte Speciali!

Autorizzazione Marketing
Autorizzo l'utilizzo delle informazioni che ho fornito ai fini di ricevere via e-mail notizie, aggiornamenti ed informative marketing.
Cancellazione e politica sulla privacy