Ferrari, utile trimestrale a € 206 milioni, +24,1%

04/05/2021 14:27:55

Ferrari N.V. ha annunciato oggi i risultati preliminari consolidati relativi al primo trimestre, concluso il 31 marzo 2021.

Nel primo trimestre 2021 le vetture consegnate hanno raggiunto le 2.771 unità, con un incremento di 33 unità, o dell'1,2% rispetto a un primo trimestre dell'anno precedente forte nonostante l'impatto limitato della pandemia da Covid-19 sul core business. Le vendite dei modelli a 8 cilindri (V8) sono aumentate dell'8,1%, mentre le vendite dei modelli a 12 cilindri (V12) hanno registrato una diminuzione del 19,6%.
Il risultato del trimestre è stato trainato dalla famiglia F8 e dalla 812 GTS. Le consegne della SF90 Stradale e della Ferrari Roma continuano ad accelerare, mentre la famiglia 488 Pista e la Ferrari Portofino sono giunte a fine produzione.
Le consegne delle Ferrari Monza SP1 e SP2 proseguono in linea con il piano di produzione. Le consegne trimestrali sono state impattate dalle scelte di allocazione geografica operate da Ferrari in funzione del ritmo di introduzione dei singoli modelli.
Di conseguenza, la regione EMEA ha registrato una flessione del 3,8%, le Americhe sono rimaste pressoché invariate, la Cina Continentale, Hong Kong e Taiwan hanno riportato una forte performance del 424,3%, sostenuta dall'arrivo di nuovi modelli e accentuata da un confronto favorevole con l'anno precedente, mentre la regione Resto dell'APAC ha subito una flessione del 16,6%.

Totale ricavi netti
Nel primo trimestre 2021 i ricavi netti sono stati pari a Euro 1.011 milioni, in crescita del 10,8% a cambi costanti.
L'aumento dei ricavi da Automobili e parti di ricambio a Euro 855 milioni (+8,5% o +11,0% a cambi costanti) è stato generato principalmente dal forte arricchimento del mix di prodotto. L'incremento dei ricavi dei Motori (Euro 45 milioni, in crescita del 37,8%, anche a cambi costanti) rispecchia l'aumento delle consegne a Maserati e, in misura minore, la fornitura di motori ad altre scuderie di Formula 1.
L'aumento dei ricavi da Sponsorizzazioni, proventi commerciali e relativi al marchio (Euro 91 milioni, +1,4% o +2,6% a cambi costanti), attribuibile alle migliori prospettive per il calendario di Formula 1, è stato in parte compensato dal posizionamento inferiore nel campionato dell'anno precedente e dal calo delle attività legate al marchio a causa della pandemia da Covid-19.
I cambi - inclusi quelli di transazione, di conversione e comprensivi delle operazioni di copertura - hanno avuto un impatto negativo per Euro 22 milioni (in particolare il Dollaro Statunitense).

EBITDA ed EBIT
L'EBITDA del primo trimestre 2021, aumentato del 18,6% o 24,0% a cambi costanti rispetto all'anno precedente, si è attestato a Euro 376 milioni con un margine dell'EBITDA pari al 37,2%.

Nel primo trimestre del 2021 l'EBIT è stato pari a Euro 266 milioni, con un aumento del 20,9% o 28,5% a cambi costanti rispetto all'anno precedente. I volumi hanno avuto un impatto positivo (Euro 5 milioni) dovuto al lieve aumento delle consegne rispetto all'anno precedente. La variazione del mix / prezzo (Euro 48 milioni) è attribuibile al forte contributo derivante dal mix prodotti più ricco, grazie alla SF90 Stradale e alle Ferrari Monza SP1 e SP2. I costi industriali e i costi di ricerca e sviluppo hanno evidenziato un aumento di Euro 19 milioni dovuto principalmente alla crescita degli ammortamenti e all'aumento della spesa per innovazione della gamma di prodotti, al netto degli incentivi pubblici sugli investimenti in tecnologia.

La voce SG&A, in diminuzione di Euro 6 milioni, riflette principalmente l'orientamento delle nostre attività di comunicazione e marketing verso un approccio più digitale, anche a causa del Covid-19.

L'aumento della voce Altro di Euro 24 milioni, dovuto alle migliori prospettive per il calendario di Formula 1 e al maggiore contributo da altre attività di supporto nonché da Maserati, è stato in parte compensato dal posizionamento inferiore nel campionato dell'anno precedente e dal calo delle attività legate al marchio a causa della pandemia da Covid-19.

Nel corso del trimestre gli oneri finanziari netti si sono attestati a Euro 9 milioni rispetto a Euro 13 milioni dell'anno precedente, una diminuzione riconducibile al calo delle perdite nette su cambi e alla rivalutazione al fair value degli investimenti detenuti dal Gruppo, parzialmente compensata dall'aumento degli interessi passivi a seguito del rifinanziamento di una porzione di debito nel 2020.

L'aliquota fiscale nel corso del trimestre è stata pari al 20,0% grazie all'effetto del Patent Box, alle deduzioni delle spese agevolate relative a ricerca e sviluppo e all'iper e super-ammortamento su impianti e macchinari.

Di conseguenza, nel corso del trimestre l'utile netto è stato pari a Euro 206 milioni, in aumento del 24,1% rispetto all'anno precedente; l'utile diluito per azione si è attestato a Euro 1,11 rispetto a Euro 0,90 nel primo trimestre 2020.

Nel trimestre chiuso al 31 marzo 2021 la generazione di free cash flow industriale, pari a Euro 147 milioni, è stata trainata dall'EBITDA e in parte compensata da spese in conto capitale per Euro 151 milioni e dall'impatto negativo sul capitale circolante dovuto in particolare all'aumento dei livelli di magazzino e allo storno degli anticipi delle Ferrari Monza SP1 e SP2 incassati nel 2019.

L'indebitamento industriale netto al 31 marzo 2021 è stato pari a Euro 420 milioni, rispetto a Euro 543 milioni al 31 dicembre 2020. Nel corso del primo trimestre 2021 il riacquisto di azioni proprie è stato pari complessivamente a Euro 28 milioni. Al 31 marzo 2021 le passività per leasing derivanti dall'adozione dell'IFRS 16 sono state pari a Euro 62 milioni. Al 31 marzo 2021 la liquidità complessiva disponibile era pari a Euro 1.730 milioni (Euro 2.062 milioni al 31 dicembre 2020) a seguito del rimborso di Euro 500 milioni di un prestito obbligazionario in scadenza nel 2021 e incluse le linee di credito committed e inutilizzate per Euro 750 milioni.

Guidance 2021, a condizione che l'operatività non sia impattata da ulteriori restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19 e sulla base delle seguenti ipotesi:

* Core business sostenuto da volumi e mix

* Ricavi da attività legate alla Formula 1 in linea con il calendario di gare annunciato e il posizionamento inferiore nel campionato del 2020

* Attività legate al marchio condizionate dall'evoluzione del Covid-19

* Spese operative e di marketing in graduale aumento

(€Mld, salvo diversamente indicato) 2019A 2020A 2021 GUIDANCE
RICAVI NETTI 3,8 3,5 ~4,3
ADJ. EBITDA (margine %) 1,3
33,7%
1,1
33,0%
1,45-1,50
33,7% -34,9%
ADJ. EBIT (margine %) 0,9
24,4%
0,7
20,7%
0,97-1,02
22,6% -23,7%
UTILE DILUITO ADJ. PER AZIONE (€) 3,71 2,88 4,00-4,20
FCF INDUSTRIALE 0,7 0,2 ~0,35

Eventi salienti del primo trimestre 2021

Ferrari e Richard Mille hanno firmato un contratto di partnership
Il 22 febbraio 2021 Ferrari e Richard Mille hanno annunciato la firma di un accordo pluriennale di partnership in base al quale il brand di haute horlogerie sarà sponsor e licenziatario del Cavallino Rampante.

Riparte il programma di acquisto di azioni Ferrari
In data 11 marzo 2021 Ferrari ha comunicato l'intenzione di riavviare il suo programma pluriennale di acquisto di azioni proprie annunciato il 28 dicembre 2018 con una quarta tranche di valore fino a Euro 150 milioni con inizio il 12 marzo 2021 e termine entro il 30 settembre 2021, ripartita in Euro 120 milioni da eseguire sul mercato MTA in base a un contratto non discrezionale stipulato con una primaria istituzione finanziaria e fino a Euro 30 milioni da eseguire sul NYSE mediante un ulteriore mandato con una primaria istituzione finanziaria.

Eventi successivi

Distribuzione di dividendo
Il 15 aprile 2021 l'Assemblea degli Azionisti di Ferrari ha approvato la proposta di distribuire un dividendo in denaro di Euro 0,867 per ciascuna azione ordinaria in circolazione, pari a un dividendo complessivo di Euro 160 milioni. Il dividendo sarà posto in pagamento il 5 maggio 2021.

Nuova versione speciale V12 Ferrari
Il 21 aprile 2021 sono state pubblicate le prime immagini ufficiali della nuova versione speciale Ferrari in edizione limitata, in attesa della world première che verrà trasmessa in diretta sui canali social della Casa di Maranello il 5 maggio alle ore 14:30 CEST.

Programma di acquisto di azioni Ferrari
Nell'ambito del programma di riacquisto di azioni proprie, dal 1° aprile 2021 al 30 aprile 2021 la Società ha acquistato ulteriori 136.595 azioni ordinarie per un controvalore complessivo di Euro 24,1 milioni. Al 30 aprile 2021 le azioni proprie ordinarie complessivamente detenute dalla Società erano pari a 9.125.106. Alla stessa data, la Società deteneva il 3,55% del capitale sociale totale emesso, includendo le azioni ordinarie e le azioni speciali e al netto delle azioni assegnate ai sensi del piano di incentivazione azionaria della Società.

GD - www.ftaonline.com