Buzzi Unicem approfitta dell'accordo tra democratici e repubblicani negli USA

Molto bene giovedì il settore cemento con Buzzi Unicem che approfitta dell'accordo tra democratici e repubblicani negli USA su un pacchetto di misure da 550 miliardi di dollari a sostegno del settore infrastrutture (tra cui strade e ponti per 110 miliardi). Gli Stati Uniti sono il principale mercato per Buzzi Unicem con quasi il 40% dei ricavi (esercizio 2020). Il gruppo approverà i risultati del primo semestre martedì prossimo 3 agosto. Il titolo ha toccato un massimo intraday a 22,63 euro per poi stabilizzarsi in area 22,40, in netto rialzo dalla chiusura di mercoledì a 21,98 euro. A 22,50 euro circa transita la trend line ribassista disegnata dal top di inizio giugno. Una rottura decisa di quei livelli sarebbe un segnale in favore del proseguimento del rimbalzo intrapreso dai minimi del 19 luglio a 20,88 euro. Primo target in quel caso a 23,50, poi a 24,29, sul massimo del 18 maggio. Sotto 21,65 le prospettive di rialzo verrebbero negate, rischio di cali verso area 20,65 almeno.