Investire in azioni: ecco i titoli "caldi" da tenere d'occhio secondo gli esperti

Quasi tutti i settori economici sono stati scossi dalla diffusione del coronavirus e dalla pandemia che ne è conseguita. Per molti settori le restrizioni agli spostamenti hanno rappresentato un duro colpo ed hanno portato ad una netta riduzione del fatturato e dei profitti. L’ultimo anno è stato difficile anche per gli investitori esposti a questi settori e poco reattivi nel modificare le posizioni seguendo i trend del mercato.

L’ultimo anno però non è stato un periodo negativo per tutti i settori, molte società sono infatti riuscite a raggiungere nuovi clienti e a registrare una crescita sostenuta. Emblematico è l’esempio delle aziende del settore tech, le quali hanno dimostrato di poter davvero cambiare la qualità di vita della popolazione e di poter semplificare la quotidianità, anche in periodi atipici e di forte stress.

Considerando la crescita delle aziende tech ci si rende conto che il periodo di emergenza sanitaria non ha eliminato del tutto le opportunità di investimento, ma anzi ha creato delle vantaggiose opportunità per coloro che sono stati in grado di prevedere i possibili trend. In tutti i periodi storici il mercato offre delle finestre di ingresso interessanti: coglierle non è sempre semplice, serve tanta esperienza oppure affidarsi alle analisi di investitori più esperti capaci di analizzare il mercato ed i suoi trend.

Molti investitori hanno scelto di investire con le azioni, puntando sull’aumento del valore di alcune aziende. Le piattaforme digitali hanno semplificato l’investimento in titoli societari e seguendo la guida per comprare azioni online realizzata dagli esperti di Guidatradingonline.net, si acquisiranno le basi per potersi muovere nel mondo delle negoziazioni digitali in autonomia e in sicurezza.  

Come potrebbe evolvere il mercato nel 2021?

Nonostante la crisi sanitaria non si sia ancora conclusa, la campagna di vaccinazione di massa avviata in Italia e nella maggior parte dei paesi del mondo influirà sicuramente sui mercati finanziari. In molti settori le aziende non sono riuscite a tornare alle quotazioni pre-covid e si attende una loro ripresa quando la percentuale di persone vaccinate sarà aumentata.

Coloro che hanno intenzione di investire in azioni nel 2021 non possono dunque fare a meno di informarsi sui settori che potrebbero trarre maggior profitto dal completamento della campagna vaccinale. Si pensi ad esempio al settore travel, duramente colpito dalla diffusione del Sars-Cov-2 ed in attesa di riprendersi. Secondo gli analisti di mercato, il costo delle azioni per la maggior parte delle aziende del settore travel è inferiore rispetto al reale valore delle stesse azioni: potrebbe essere utile individuare una o più società sulle quali scommettere ed acquistare delle azioni da aggiungere al proprio portafoglio.

Gli analisti ritengono che il 2021 sarà un anno di ulteriore crescita del settore tech. Le aziende del comparto tecnologico hanno guadagnato molto nel 2020 e potrebbero continuare ad aumentare la loro capitalizzazione anche nei prossimi mesi, sembrerebbe infatti che non sia ancora stata raggiunta l’inversione del trend.

Orizzonte temporale dell’investimento

Per gestire al meglio le proprie posizioni finanziarie è fondamentale stabilire fin da subito l’orizzonte temporale dell’investimento, decidendo quindi se operare nel breve termine o nel lungo termine. In realtà è possibile anche aprire più posizioni finanziarie, alcune da utilizzare per sfruttare le oscillazioni a breve termine dei prezzi delle azioni ed altre da impiegare per provare a guadagnare con i trend di più lungo periodo dei mercati finanziari.

Chi investe in azioni deve essere pronto a sopportare anche dei periodi difficili, in cui la quotazione delle aziende inserite in portafoglio scende. Durante questi periodi non bisogna farsi prendere dal panico, ma è utile tenere aperte le posizioni fino al raggiungimento dello stop loss impostato, evitando così di far decidere alle emozioni.