FTAOnline
Home :: Approfondimenti :: Quali sono i migliori ospedali italiani del 2022? Ecco la nuova classifica Agenas

Quali sono i migliori ospedali italiani del 2022? Ecco la nuova classifica Agenas

di Miriam Ferraripubblicato:

Quali sono i migliori ospedali italiani 2022? Agenas ha premiato le strutture che hanno registrato i migliori risultati nell'ultimo anno, segnalando una crescita del settore sanitario nel periodo post-pandemia. Ecco la classifica e i risultati.

Tabella dei Contenuti

La sanità italiana si sta lentamente riprendendo dopo gli anni di pandemia di covid-19: i segnali sono positivi, ma manca ancora molto per raggiungere i livelli registrati nel 2019.

A scattare la fotografia della situazione e a definire quali sono i migliori ospedali italiani per settori di specializzazione è stato il nuovo Report PNE (Programma Nazionale Esiti) pubblicato dall'Agenas (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali).

Ecco quindi la classifica dei migliori ospedali italiani del 2022: ai primi due posti si sono piazzati una struttura pubblica a una privata.

Quali sono i migliori ospedali italiani 2022: le strutture premiate

Sono solo due - su un totale di 227 - le strutture che hanno ottenuto il semaforo verde dell'Agenas in almeno 6 aree cliniche su 7: cardiocircolatorio, nervoso, respiratorio, chirurgia generale, chirurgia oncologica, gravidanza e parto, osteomuscolare.

Si tratta dell'Istituto Humanitas di Rozzano (Milano), e delll'Azienda Ospedaliera Umberto I di Ancona: sono questi i due migliori ospedali italiani 2022 secondo la classifica dell'Agenas.

Il premio per l'ospedale di Rozzano è stato ritirato dal direttore del dipartimento Salute della Regione Armando Marco Gozzini, mentre per le Marche a ritirare il premio c'era Barbara Cittadini, presidente dell'Associazione Ospedalità Privata (Aiop).

Gli ospedali che, invece, hanno registrato maggiori volumi di attività sono i seguenti:

1. Istituto Europeo di Oncologia di Milano;
2. Policlinico Universitario “A. Gemelli” di Roma;
3. Aou “Careggi” di Firenze;
4. Fondazione Irccs “Istituto Nazionale Tumori” di Milano;
5. Ospedale di Bellaria (BO);
6. IOV di Padova;
7. Humanitas istituto Clinico Catanese di Misterbianco (CT);
8. Istituto in tecnologie avanzate di Reggio Emilia;
9. AOU Pisana di Pisa;
10. Azienda Ospedaliera Universitaria di Modena.

Tumore al seno, i migliori ospedali italiani 2022

Per quanto riguarda il tumore al seno, sono molti gli ospedali che hanno superato le 150 operazioni nell'ultimo anno (soglia standard per legge):

  • l'Istituto Europeo di Oncologia e l'Istituto Nazionale Tumori di Milano;

  • l'Ospedale Gemelli di Roma;

  • il Careggi di Firenze;

  • il Bellaria di Bologna;

  • lo IOV di Padova;

  • il Centro Humanitas di Misterbianco (Catania);

  • l'Istituto in tecnologie avanzate di Reggio Emilia;

  • le aziende ospedaliere di Pisa e Modena.

Infarto, gli ospedali più specializzati in Italia

Passando all'infarto, nonostante la pandemia alcune strutture sono riuscite a garantire elevati volumi di angioplastica nei primi 90 minuti: parliamo, in particolare, delle seguenti strutture.

  1. 1.

    Presidio Ospedaliero “Ospedale del Mare” di Napoli,

  2. 2.

    Azienda Ospedaliera Universitaria “Policlinico Tor Vergata” di Roma,

  3. 3.

    Ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone,

  4. 4.

    Polo Ospedaliero “Giovanni Paolo II” di Sciacca,

  5. 5.

    Ospedale “Maria Vittoria” di Torino,

  6. 6.

    P.O.”S. Antonio Abate” di Erice,

  7. 7.

    Ospedale Centrale di Bolzano,

  8. 8.

    Aou ”Mater Domini” di Catanzaro,

  9. 9.

    P.O. “Maria Santissima Addo-lorata” di Eboli,

  10. 10.

    Ospedale “Infermi di Rimini”.

Ospedali italiani, il commento del Ministro Schillaci

Al termine delle premiazioni dei migliori ospedali italiani 2022, il Ministro della Salute Orazio Schillaci ha tenuto a precisare che i livelli attuali risultano ancora inferiori rispetto a quelli precedenti la pandemia.

In questa fase di crescita progressiva, ha spiegato il ministro, occorre seguire alcune priorità:

Una su tutte è quella delle liste d'attesa, prestazioni che a causa dell'emergenza del Covid non sono state erogate.

(...)

Recuperare i ritardi provocati dall'emergenza è una delle priorità del mio incarico e su questo intendo puntare con grande determinazione.

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy