Il Punto sui Mercati. Stellantis continua a brillare

15/09/2021 14:15:11

Piazza Affari in calo dopo i deludenti dati cinesi che hanno rinforzato i timori sulla forza della ripresa economica. Il Ftse mib scende dello 0,5%, il Ftse Italia All Share dello 0,5% e il Ftse Italia Star dello 0,5%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 15 settembre:

Giglio Group


Giglio reagisce alle vendite delle ultime sedute con un return move da manuale. Il titolo ha infatti sfruttato l'appoggio sulla trend line tracciata dai top dello scorso ann, a 2,07 circa, per tornare a crescere in direzione dei massimi di settembre a 2,35 euro ed eventualmente oltre, fino ai top di inizio anno a 2,465 e più sopra di quota 2,735, top di dicembre 2020. Il perentorio ritorno sotto quota 2,00 negherebbe invece tali prospettive anticipando cali verso 1,85 euro.
-Target: 2,40 euro
-Negazione: 2,00 euro
-RSI (14): neutrale

Illimity

Nuovi record per Illimity a 13,29 euro. Il titolo prosegue la corsa al rialzo puntando in direzione di 14 euro con una crescita sostenibile anche sui principali oscillatori grafici. Le prospettive potrebbero invece mutare sotto 12,20 euro, media esponenziale a 50 sedute, per supporti a 12 almeno.
-Target: 14 euro
-Negazione: 12 euro
-RSI (14): neutrale

Stellantis

Stellantis che entrerà nell'Eurostoxx 50 il 20 settembre, ha reagito con decisione al test a 16,376 della trend line che sale dallo scorso ottobre, dimostrando di possedere le energie necessarie per riavvicinarsi ai top di agosto a 18,74 circa. Il confronto con tale riferimento sarà strategico nello scenario di medio lungo termine e potrebbe portare al test di nuovi record a cira 20 euro. Segnali di debolezza invece sotto 16,376, per supporti critici a quota 15.
- Target: 20 euro
- Negazione: 16,376 euro
- RSI (14): neutrale

Banca Popolare Sondrio

Banca Popolare Sondrio rallenta la discesa che ha portato a mettere nuovamente sotto assedio i supporti orizzontali a 3,65 circa. Se questo limite dovesse saltare si aprirebbe per il titolo uno spazio di discesa verso 3,50 almeno, trend line che sale dai minimi dello scorso autunno e riferimento critico nel medio termine. Le prospettive volgerebbero in negativo alla violazione di questo riferimento e sotto i minimi di luglio a 3,33 circa. Per intravedere segnali di miglioramento le quotazioni dovranno invece spingersi oltre area 3,90.
-Target: 4,00 euro
-Negazione: 3,50 euro
-RSI (14): neutrale

CC - www.ftaonline.com