Piazza Affari negativa, gruppo Agnelli sotto pressione. FTSE MIB -0,9%

01/10/2021 09:45:05

Piazza Affari negativa, gruppo Agnelli sotto pressione. FTSE MIB -0,9%.


Il FTSE MIB segna -0,9%, il FTSE Italia All-Share -0,8%, il FTSE Italia Mid Cap -0,5%, il FTSE Italia STAR -0,9%.

BTP e spread poco mossi.
Il rendimento del decennale segna 0,85% (chiusura precedente a 0,86%), lo spread sul Bund 106 bp (da 105) (dati MTS).

Mercati azionari europei negativi: EURO STOXX 50 -1,0%, FTSE 100 -0,8%, DAX -1,1%, CAC 40 -0,9%, IBEX 35 -1,0%.

Future sugli indici azionari americani in rosso: S&P 500 -0,5%, NASDAQ 100 -0,5%, Dow Jones Industrial -0,7%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -1,19%, NASDAQ Composite -0,44%, Dow Jones Industrial -1,59%.

Mercato azionario giapponese in netta flessione, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a -2,31%. Borse cinesi chiuse per festività.

Vendite sugli industriali con il gruppo Agnelli sotto pressione: in rosso la holding Exor -2,1%, appesantita dai ribassi della controllata CNH Industrial -3,4% e di Stellantis -3,0%. Quest'ultima secondo il sindacato Uilm dovrebbe mantenere in funzionamento lo stabilimento di Melfi (il più grande in Italia) per l'equivalente di soli 6 giorni nel mese di ottobre a causa della carenza di microchip.

Deboli i petroliferi con il greggio in arretramento dai massimi di ieri pomeriggio: lunedì OPEC e OPEC+ potrebbero prendere in considerazione un incremento della produzione. Il future dicembre sul Brent segna 77,70 $/barile (da 79,30 circa), il future novembre sul WTI 74,40 $/barile (da 76 circa). Eni -1,6%, Tenaris -1,2%, Saipem -1,0%.

Performance positive tra le utility che fanno valere le loro attitudini difensive. In evidenza Terna +1,8%, seguita da Enel +0,6% a 6,6930 euro: Barclays ha ridotto il target del titolo a 9,80 euro (quindi ben al di sopra dei prezzi attuali).

Mediobanca -0,4% limita i danni grazie a indiscrezioni di Reuters secondo cui i soci che fanno parte del patto di consultazione supportano l'a.d. Alberto Nagel e sono disposti a incrementare le loro quote.

Salcef -1,2% a 17,15 euro debole ma sopra i 16,00 euro cui è stato completato il collocamento privato (riservato ad investitori qualificati) di 2 milioni di azioni di nuova emissione rivenienti dall'aumento di capitale deliberato ieri dal cda.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 indice Markit PMI manifatturiero eurozona, alle 10:30 indice Markit PMI manifatturiero Regno Unito, alle 11:00 inflazione preliminare eurozona.
Negli USA alle 14:30 inflazione PCE, redditi e consumi, alle 15:45 indice Markit PMI manifatturiero, alle 16:00 indice ISM manifatturiero, indice fiducia consumatori (Univ. Michigan) e spesa in costruzioni.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com