Bonus INPS centri estivi 2021: via alle domande entro metà luglio

Le famiglie possono presentare domanda per richiedere il bonus centri estivi 2021 fino al 15 luglio, tramite il sito ufficiale dell’Inps.

Come specificato nel messaggio dell’Inps del 28 giugno 2021, Il Governo ha previsto anche per quest’anno, la possibilità di richiedere il bonus per l’iscrizione ai centri estivi fino a 100 euro settimanali per nucleo familiare.

La misura, prevista dal Decreto Rilancio nel 2020, è stata confermata dal decreto-legge del 13 marzo 2021 (art.2) e rientra tra gli incentivi statali a sostegno delle famiglie a seguito dell’emergenza pandemica da Covid-19.

Vediamo chi può ottenere il bonus centri estivi e come richiederlo.  

Bonus centri estivi 2021: a chi spetta l’incentivo

Il bonus può essere fruito dalle famiglie per iscrivere i figli, minori di 14 anni o portatori di disabilità, ai centri estivi, ai centri con funzione educativa e ricreativa, ai servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia ed ai servizi socioeducativi territoriali.

L’incentivo può essere richiesto dai lavoratori:

  • autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Inps oppure alle casse professionali autonome;
  • del comparto sicurezza, difesa, soccorso pubblico e della polizia locale;
  • della professione di assistente sociale e degli operatori sociosanitari;
  • dipendenti o appartenenti alle categorie del settore sanitario, sia pubblico sia privato;
  • iscritti in via esclusiva alla Gestione separata.

Il bonus può essere erogato, alternativamente ad entrambi i genitori, solo se non lavorano in modalità agile negli stessi giorni in cui si svolge il centro estivo, non sono beneficiari di altri strumenti a sostegno del reddito oppure non hanno richiesto altri incentivi famigliari come il bonus asilo nido 2021.

Bonus centri estivi 2021: a quanto ammonta l’incentivo

Il bonus è erogato fino ad un massimo di 100 euro settimanali per nucleo familiare e per un periodo minimo di una settimana fino ad un massimo di quattro settimane, direttamente sul conto corrente bancario o postale del richiedente oppure mediante un’altra modalità scelta dal genitore al momento della richiesta.

Bonus centri estivi 2021: come ottenere l’incentivo

La domanda per il bonus può essere presentata entro il 15 luglio 2021 online, tramite il sito dell’Inps, oppure attraverso i servizi gratuiti dei patronati, solo per le iscrizioni ai centri estivi avvenute entro il 30 giugno 2021.

La richiesta del bonus deve contenere:

  • un documento (ad esempio, la fattura) che attesta l’iscrizione ad un centro estivo o una struttura per l’infanzia;
  • il codice fiscale o la partita IVA del centro estivo o della struttura prescelta;
  • il tipo di struttura specifica;
  • il periodo specifico di iscrizione del figlio.

Tra le strutture previste (con relativo codice) occorre scegliere, all’atto della domanda, tra quelle individuate dall’INPS ovvero:

  • i centri con funzione educativo-ricreativa (LA);
  • i centri di aggregazione sociale (LA2);
  • i centri diurni di protezione sociale (LA4);
  • i centri diurni estivi (LA5);
  • i centri e attività diurne (L);
  • i centri per le famiglie (LA3);
  • le ludoteche (L1);
  • gli asili e servizi per la prima infanzia (LB);
  • gli asili nido (LB1);
  • i servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia (LB2);
  • i servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia: centri bambini genitori (LB2.3);
  • i servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia: spazi gioco (LB2.2).

(Veronica Rossetti)