FTAOnline
Home :: Mercati :: Piazza Affari: una mid cap con ottimo potenziale di rialzo

Piazza Affari: una mid cap con ottimo potenziale di rialzo

di Vanessa Mazzeopubblicato:
Argomenti

Focus su un titolo a media capitalizzazione che ha ricevuto di recente diverse conferme bullish: ecco fin dove può salire.

Tabella dei Contenuti

La settimana è partita con il segno meno anche per Fila che ha perso terreno complice la negativa intonazione di Piazza Affari.

Fila in calo dopo il recupero di venerdì

Venerdì scorso il titolo aveva chiuso gli scambi con un progresso di quasi un punto e mezzo percentuali, reagendo dopo tre giornate consecutive in calo.

Fila ieri ha ripreso subito la via delle vendite, terminando le contrattazioni a 7 euro, con un calo dello 0,43% e quasi 40mila azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 25mila.

Fila: focus sui conti del 3° trimestre

Il titolo di recente è finito sotto la lente di alcune banche d'affari dopo che la società ha diffuso i conti del terzo trimestre circa una decina di giorni fa.

Dando uno sguardo ai principali dati di Fila, ricordiamo che il periodo in esame si è concluso con ricavi in rialzo del 19% a 204 milioni di euro, mentre l'utile netto si è attestato a 9,6 milioni.

In contrazione l'Ebitda adjusted che è sceso del 5,5% a 30,7 milioni di euro, mentre la posizione finanziaria netta ha evidenziato un indebitamento pari a 510,9 milioni di euro.

L'outlook per il 4° trimestre e per il 2022

Quanto all'outlook per il 2022, è ragionevole assumere un EBITDA adjusted nell’intorno dei 113 milioni di euro.

Gli incassi dei crediti sono sotto controllo con attese di riduzione del magazzino, mentre per quanto riguarda i margini, il quarto trimestre sarà ancora impattato dal mismatch prezzi/costi, mentre da gennaio saranno implementati nuovi aumenti prezzo che sono stati largamente accettati.

L’obiettivo è di ritornare a margini più normalizzati nel 2023.

Fila: Equita SIM rivede stime e target price

Dopo la trimestrale, gli analisti di Equita SIM hanno deciso di limare le stime di Ebitda adjusted 2022-2023 del -3%/2%.

Anche per maggior oneri finanziari/minoranze, le previsioni di eps sono state ridotte del 7% per quest'anno e del 6% per il prossimo.

La SIM milanese ha modificato anche le stime sul free cash flow 2022-2023 a 20-55 milioni di euro, prettamente per il capitale circolante netto.

Gli analisti di Equita SIM hanno di conseguenza tagliato il prezzo obiettivo dell'8% a 11,3 euro, mantenendo invariata la raccomandazione "buy", in quanto continuano a ritenere il titolo sottovalutato, anche considerando la forza dell’India.

Fila: la view di Intesa Sanpaolo e di Kepler

A puntare su Fila è anche Intesa Sanpaolo che proprio ieri ha rinnovato l'invito ad acquistare, con un target price ridotto da 12,5 a 11,6 euro, valore che implica un potenziale di upside di quasi il 66% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Questa revisione è stata decisa per tenere conto di maggiori tassi delle attività prive di rischio.

Infine, bullish anche la view di Kepler Cheuvreux che ha una raccomandazione "buy" su Fila, con un fair value rivisto da 13,1 a 11,3 euro.

Programma dei video

« dicembre 2022»
lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy