FTAOnline

Nuovi bonus bollette 2023 per famiglie e imprese: novità dal 1° luglio

di Miriam Ferrari pubblicato:
3 min

Il Governo ha annunciato l'arrivo di nuovi bonus bollette 2023 per famiglie e imprese: ecco le novità a partire dal 1° luglio.

Nuovi bonus bollette 2023 per famiglie e imprese: novità dal 1° luglio

Si avvicina il 31 marzo, data di scadenze delle attuali agevolazioni su luce e gas. Che cosa cambia da aprile 2023?

Il Governo non ha intenzione di prorogare l'azzeramento degli oneri di sistema e l'Iva agevolata sul gas, motivo per cui le bollette di aprile potrebbero essere in aumento per famiglie e imprese.

Ma il Ministro dell'Economia ha annunciato che sono allo studio nuovi sconti su luce e gas, comprese un bonus famiglia sulle bollette riservato a coloro che consumeranno meno energia, oltre a un credito di imposta per le imprese.

Ecco quali sono i nuovi bonus bollette 2023 per famiglie e imprese: tutte le novità in arrivo dal 1° luglio.

Bonus bollette 2023: i nuovi aiuti in arrivo per famiglie e imprese

Il Ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, ha annunciato l'arrivo di nuovi bonus bollette per famiglie e imprese: gli aiuti e sconti partono dal secondo semestre 2023.

Sono tre i nuovi bonus bollette 2023 in arrivo dal 1° luglio:

  • un nuovo "bonus famiglia" sulle bollette riservato ai nuclei che consumano meno energia, adottando un comportamento lodevole;

  • la conferma del "bonus sociale" su luce e gas per le famiglie in difficoltà economica o in condizioni di disagio fisico;

  • un nuovo credito di imposta per le imprese fino al 45%.

Cerchiamo di capire come funzionano gli aiuti su luce e gas in arrivo e chi ne potrà beneficiare.

Nuovo bonus famiglia sulle bollette in arrivo dal 1° luglio

Il nuovo bonus famiglia sulle bollette sarebbe in partenza dal 1° luglio 2023 e spetterebbe esclusivamente ai nuclei familiari che consumano meno energia.

Infatti, nelle ipotesi del Governo, c'è l'idea di premiare coloro che adottano comportamenti lodevoli per il risparmio dell'energia elettrica e del gas.

In questo senso, la definizione del prezzo per queste famiglie si dividerebbe in due parti:

  • un parte - circa il 70% - definita in base ai consumi dell'ultimo anno;

  • la restante parte - ovvero il 30% circa - definita in base al prezzo di mercato.

Tuttavia non mancano le prese di posizione da parte delle associazioni dei consumatori, che accusano il Governo di voler adottare nuove escamotage per non rinnovare il taglio degli oneri fiscali.

Proroga del bonus sociale sulle bollette 2023

E sempre per calmierare i prezzi di luce e gas per le famiglie, il Governo va verso la proroga del bonus sociale sulle bollette, ovvero degli sconti destinati ai nuclei in difficoltà economica o in condizioni di disagio fisico.

Il bonus bollette 2023 raggiunge circa 8 milioni di famiglie (5 milioni per la luce e 3,5 per il gas) che possiedono un ISEE sotto i 15.000 euro.

Proprio l'ultima Legge di Bilancio 2023 ha innalzato il tetto massimo di reddito per ottenere il bonus sociale da 12.000 euro a 15.000 euro, lasciando invariato il reddito massimo per le famiglie numerose (con 4 o più figli a carico), pari a 20.000 euro.

Possono richiedere gli sconti anche coloro che soffrono di disagio fisico, ovvero necessitano dell'utilizzo di apparecchi elettromedicali per il mantenimento delle funzioni vitali.

Credito di imposta luce e gas per le imprese

Infine, il Governo punta all'introduzione di un credito di imposta su luce e gas per le imprese fino al 45%, ma quest'ultimo scatterebbe solo qualora il prezzo dovesse superare una soglia critica definita a priori.

Argomenti

Risparmio