FTAOnline
Home :: Finanza Personale :: Superbonus, verso la proroga Cilas fino al 31 dicembre 2022 per ottenere il 110%

Superbonus, verso la proroga Cilas fino al 31 dicembre 2022 per ottenere il 110%

di Miriam Ferraripubblicato:

Si va verso la proroga del Superbonus al 31 dicembre 2022, o meglio l'estensione dei termini per la presentazione della Cilas in modo da ottenere la detrazione massima al 110%. Ecco le novità del Governo Meloni.

Tabella dei Contenuti

Tantissime le novità che il Governo guidato da Giorgia Meloni ha apportato al Superbonus 110%: a partire dal taglio delle aliquote di detrazione, fino allo sblocco delle cessioni del credito. Nonostante il Superbonus passi dal 110% al 90% dal 2023, c'è ancora uno spiraglio per ottenere la detrazione massima.

Pare infatti allo studio del Governo una nuova proroga del Superbonus al 31 dicembre 2022, esclusivamente per la presentazione della Cilas: in tal modo si permetterebbe ai condomini in ritardo di ottenere l'agevolazione al 110% sui lavori.

Ecco quali sono le novità del Governo meloni sul Superbonus 110% e perché l'ipotesi di proroga al 31 dicembre 2022 potrebbe salvare i condomini.

Superbonus, proroga al 31 dicembre 2022 e lo sblocco delle cessioni

Il Superbonus è destinato a cambiare ancora: in sede di conversione in legge del decreto aiuti quater, sembra allo studio del Governo un doppio cambiamento:

  • proroga Cilas al 31 dicembre 2022;

  • sblocco delle cessioni dei crediti, tramite model F24.

Dunque tornerebbe la possibilità di godere della detrazione massima prevista dal Supebonus al 110%, anche per i condomini che hanno riscontrato ritardi nella presentazione della Cilas.

Cerchiamo di capire cosa cambia, per chi vale la proroga e quali sono le novità sulle cessioni del credito.

Superbonus 110%, proroga Cilas al 31 dicembre per i condomini

Il 25 novembre 2022 è stato definito il "click day" per il Superbonus 110%: per quale motivo?

La giornata del 25 novembre scorso segnava l'ultima possibilità di presentazione della Cilas al proprio Comune da parte dei condomini (che avevano deliberato entro il 24 novembre 2022), ovvero l'ultimo treno da prendere per poter ottenere la detrazione al 110% sui lavori.

Purtroppo il sovraccarico dei siti web delle singole amministrazioni comunali non ha permesso a tutti i condomini di accedere e rispettare la scadenza per la presentazione dei documenti. Di conseguenza, moltissimi condomini sono rimasti a bocca asciutta.

Di fronte alle problematiche a livello burocratico, quindi, il Governo sembra avere aperto la possibilità di una proroga del Superbonus al 110%, ma esclusivamente per la presentazione della Cilas da parte dei condomini.

Attendiamo la conversione in legge del decreto aiuti quater per avere l'ufficialità della proroga.

Superbonus 110%, sblocco cessioni del credito: cosa cambia

Novità anche sulle cessioni del credito relative al Superbonus 110%: è stata bocciata la proposta che prevedeva il recupero in dieci anni, mentre sembra avanzare l'idea di Abi e Ance.

In un emendamento al decreto aiuti quater, quindi, dovrebbe essere inserita la possibilità di recuperare i crediti rimasti "incagliati" tramite il modello F24: il pagamento dovrebbe essere coperto dalle risorse fiscali disponibili nelle casse degli istituti di credito.

Secondo quanto riportano le stime del Sole 24 Ore:

F24 pesano tra i 400 e i 500 miliardi ogni anno. Ogni punto percentuale di questa operazione consentirebbe di liberare, allora, capienza per 4-5 miliardi.

Questa proposta dovrebbe quindi sostituirsi all'estensione del recupero crediti da 5 a 10 anni, ormai superata.

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy