FTAOnline
Home :: Finanza Personale :: INPS, Assegno unico novembre 2022 in ritardo: quando arriva?

INPS, Assegno unico novembre 2022 in ritardo: quando arriva?

di Miriam Ferraripubblicato:
Argomenti

Non hai ancora ricevuto l’assegno unico a novembre 2022? I pagamenti INPS sono in ritardo per le famiglie e anche per i titolari del reddito di cittadinanza che attendono l’accredito sulla carta RdC. Ecco cosa sta succedendo e quando arriva l’assegno unico per i figli.

Tabella dei Contenuti

Ancora ritardi da parte dell’INPS sul pagamento dell’assegno unico di novembre 2022: che cosa sta succedendo? Solitamente il bonus per i figli viene erogato a metà mese, ma all’alba del 15 novembre non è ancora arrivato nulla.

Moltissime famiglie addirittura non hanno ancora visualizzato la lavorazione e – sul proprio fascicolo previdenziale – non vedono nemmeno la data di pagamento INPS. Per quale motivo?

INPS sta effettuando dei controlli sia sui titolari RdC, sia sulle famiglie che hanno inviato la domanda per l’assegno unico, e ciò potrebbe aver spinto più in là le date di accredito del beneficio.

Ecco quando arriva l’assegno unico di novembre 2022 e quali sono i motivi dei ritardi sul pagamento.

Beneficiari

Data di pagamento

Famiglie che hanno presentato domanda

dal 21 novembre 2022

Nuovi beneficiari RdC o coloro che hanno richiesto il rinnovo

dal 15 novembre 2022 (competenza settembre e ottobre)

Titolari RdC

25 o 28 novembre 2022 (competenza ottobre)

INPS, pagamento assegno unico novembre in ritardo: quando arriva?

Scoppia di nuovo il caos sui pagamenti INPS dell’assegno unico di novembre: molte famiglie hanno riscontrato un ritardo sul calendario.

Solitamente il bonus viene accreditato verso la metà del mese, mentre ad oggi non sono ancora state inserite le lavorazioni e le date di pagamento sui fascicoli previdenziali.

Quando verrà pagato l’assegno unico? Presumibilmente INPS erogherà il beneficio a partire dal 21 novembre 2022, con una settimana di ritardo rispetto al consueto calendario.

Mentre il mese scorso alcune famiglie hanno ottenuto un assegno unico con importo ridotto, per questo mese il pagamento è slittato avanti di una settimana.

Cosa sta succedendo? Cerchiamo di capire per quale motivo INPS non ha ancora pagato l’assegno unico alle famiglie e quali sono i motivi del ritardo.

INPS, assegno unico in ritardo: i motivi

INPS ha effettuato una serie di controlli e verifiche sui beneficiari dell’assegno unico, compresi anche i titolari RdC e per tale motivo pare che i pagamenti della mensilità corrente siano in arrivo con una settimana di ritardo.

Infatti, i controlli e le verifiche si sono protratti fino all’inizio di novembre e ciò ha spinto in avanti anche le date di lavorazione e accredito del beneficio.

In ogni caso non c’è da preoccuparsi: a partire da lunedì 21 novembre 2022 tutte le famiglie che ne hanno diritto potranno ricevere il pagamento mensile dell’assegno unico, o l’eventuale integrazione RdC.

Assegno unico su RdC in ritardo: le date di pagamento

Anche l’integrazione assegno unico su RdC è in ritardo a novembre, ma ricordiamo che si tratta del pagamento della mensilità precedente. Per quale motivo?

Il pagamento del reddito di cittadinanza di ottobre è arrivato in ritardo a moltissime famiglie che avevano richiesto il rinnovo a causa di una serie di controlli da parte dell’INPS: per questo motivo anche alcune prestazioni collegate hanno subito dei ritardi nell’accredito.

Così, l’assegno unico su RdC e i rispettivi arretrati sono in arrivo in due date distinte:

  • dal 15 novembre 2022, competenze assegno unico di settembre e ottobre per i nuovi beneficiari o coloro che hanno richiesto il rinnovo;

  • dal 25-28 novembre 2022, competenza ottobre per tutti gli altri beneficiari RdC.

Programma dei video

« dicembre 2022»
lun
mar
mer
gio
ven
sab
dom

Registrati alla newsletter

Una volta alla settimana ti invieremo gli articoli più interessanti, le notizie più importanti che abbiamo appena pubblicato!


Approva il trattamento dei dati
Cancellazione e politica sulla privacy